Successo aperipizza BASTA CORRIDA VEG TOUR 2016

Clima emozionante e partecipativo all’aperipizza organizzato a Moncalieri a sostegno del BASTA CORRIDA VEG TOUR 2016 che vede la sua partenza il 1 agosto da Torino con una biciclettata di 2.700 kilometri fino al 17 agosto con l’arrivo a Madrid dove si trova l’arena più grande del mondo. In bicicletta contro la corrida e le perreras: in ogni città tappa si terranno manifestazioni con gli attivisti locali e le associazioni protezione animali francesi e spagnole.

BASTA CORRIDA VEG TOUR aperipizzaBASTA CORRIDA VEG TOUR aperipizza_Portiamo aiuti ai rifugi di Caceres e Siviglia, incontrando nuovamente anche in queste due tappe i volontari, le persone che con la loro presenza dicono no alla violenza sugli animali. 3° edizione di Bike for Animals: 2012, kilometri 2.200 Italia, Francia, Spagna per la sensibilizzazione dell’opinione pubblica, della stampa e di coloro i quali non conoscevano ancora cosa fossero realmente la corrida e le perreras spagnole; 2014, manifestazioni anticorrida appositamente organizzate per il passaggio del tour. Consegna degli aiuti in cibo e medicinali per gli animali ai mitici volontari di Ayandena; 2016, con LEAL partner supporter per la terza volta in partenza Paolo Barbon da Torino con l’attivista spagnolo Pedro Jesus Lopez Toribio e con al seguito Bruno Stivicevic per la parte fotografica. All’aperipizza Mònica Fontana portavoce LEAL con Paolo Barbon a ricordare con commozione tutti gli aiuti raccolti da LEAL: cibo, medicinali, coperte destinati agli animali in difficoltà in territorio spagnolo e quanto impegno si deve costantemente portare avanti per definitivamente annientare un’atrocità come la corrida e luoghi di sofferenza come le perreras.

Mònica Fontana
responsabile LEAL sezione Torino

Questa voce è stata pubblicata in LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

1 risposta a Successo aperipizza BASTA CORRIDA VEG TOUR 2016

  1. La corrida è una delle peggiori oscenità, tra le tante esistenti. A quando la sua fine?!

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?