LEAL ha ottenuto in esclusiva la relazione dei Carabinieri CITES: è maltrattamento per gli orsi al Casteller! Nell’articolo la relazione completa

LEAL ha deciso di rendere pubblica e visibile a tutti la vergogna dopo aver ottenuto prima e unica associazione la sconvolgente relazione dei Carabinieri CITES datata 21 settembre e riferita al sopralluogo da loro effettuato al Casteller di Trento lo scorso 14 settembre (nella foto un’immagine della relazione CITES).

M49 E GLI ALTRI DUE ORSI DETENUTI AL CASTELLER SONO MALTRATTATI E SEDATI. PARTONO LE DENUNCE, LE RICHIESTE DI SEQUESTRO DELLA STRUTTURA E DELLA LIBERAZIONE IMMEDIATE.

 
LEAL ha acceso i riflettori su quella che è la realtà del Casteller e grazie a un accesso civico generalizzato il Ministero ha inviato la relazione che conferma quello che abbiamo sempre fortemente sospettato e affermato.

LEAL tiene a precisare che nessun tipo di reclusione o confinamento può essere adatto alla vita di un animale e continueremo a chiedere che gli orsi vengano liberati senza compromessi prima che come la povera orsa DJ3 dopo ben 9 anni di reclusione, vengano resi totalmente dipendenti dall’uomo.

Puoi fare una DONAZIONE per contribuire alle spese legali e alla nostra campagna per gli Orsi del Trentino!

FAI UN UN VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega AntiVIVIsezionista
via L. Settala 2
20124 Milano
Indicando sempre il tuo nome, cognome, indirizzo

CAUSALE: DONAZIONE ORSI DEL TRENTINO
MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online sul nostro sito
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

 LEAL DALLA PARTE DEGLI ORSI 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

ABBIAMO LE PROVE! M49 E GLI ALTRI DUE ORSI DETENUTI AL CASTELLER SONO MALTRATTATI E SEDATI. PARTONO LE DENUNCE E LA RICHIESTA DI LIBERAZIONE IMMEDIATA

L’ormai celebre orso M49 ha smesso di alimentarsi e si scarica contro la saracinesca della sua tana; M57 l’orso di soli due anni e mezzo accusato di aver aggredito un giovane carabiniere, ripete costantemente dei movimenti in maniera ritmata causandosi lesioni cutanee all’avambraccio sinistro e DJ3 si nasconde e non entra nella tana per alimentarsi.

Su richiesta di accesso civico generalizzato presentata da LEAL Lega AntiVIVIsezionista, il Ministero ha inviato la relazione del sopralluogo effettuato in data 14 settembre 2020 dai Carabinieri Cites. I contenuti del documento lasciano allibiti poiché il testo prova inconfutabilmente il grave maltrattamento che subiscono gli orsi M49, M57 e DJ3 presso la struttura.


 

 
Nella relazione del 21.09.2020 si legge quanto segue: “… Sia M49 che M57 saranno costretti per circa quattro mesi (tempi di realizzazione dei lavori di adeguamento) ad una detenzione in spazi per nulla ampi e privi di stimoli ambientali, così come per altro già evidenziato nella precedente relazione (relativamente agli aspetti di compatibilità delle attuali modalità di detenzione con lo stato di benessere dell’individuo, si rileva che la gabbia di preambientamento è apparsa assolutamente priva di qualsivoglia stimolo che faciliti l’insorgenza di comportamenti normali: ricerca del cibo, costruzione di un giaciglio, rubbing, marcatura del territorio, come ad esempio oggetti manipolabili, tronchi, fronde, corteccia, erba secca, fogliame, paglia, rocce, ecc. messi a disposizione quali arricchimenti ambientali).

I tre individui ospitati nella struttura sono stati sottoposti a sedazione al fine di mitigare gli effetti stressogeni del disturbo causato dai lavori di realizzazione delle predette opere. Non è stato pertanto possibile valutarne compiutamente lo stato di salute ed i moduli comportamentali. Al fine di valutare le modalità di gestione degli individui ospitati nella struttura, relativamente agli aspetti medico-veterinari, è stato richiesto al sanitario incaricato un report. Dalla lettura del documento trasmesso si evince che il sanitario ha monitorato costantemente la salute degli orsi con l’effettuazione di visite periodiche, ritenendo necessario ricorrere alla somministrazione quotidiana di integratore a base di acido gammamminobutirrico, con effetto inibitorio del sistema nervoso centrale, per prevenire e controllare lo stato di stress di M49, causato dalla captivazione e dalle modificate situazioni ambientali, nella fase immediatamente successiva alla ricattura e di ambientamento e sino al rilascio nella zona outdoor. Anche a M57, a far data dal 30 agosto, in previsione della ricattura di M49, viene somministrato per il medesimo motivo lo stesso integratore.

Nel report, in corrispondenza del 10 settembre, il medico veterinario incaricato segnala inoltre che nell’arco di 48 ore la situazione ha subito un grave peggioramento. Tutti e tre gli orsi versano in una situazione di stress psico-fisico molto severa, dovuta in primis alla forzata e stretta convivenza dei tre esemplari, contrariamente a quanto permette la base etologica di specie, ed alle ridotte dimensioni degli spazi a disposizione. M49 ha smesso di alimentarsi e scarica tutte le sue energie contro la saracinesca della tana. Reagisce in maniera nervosa alla presenza umana.

M57 si alimenta, ma ripete costantemente dei movimenti in maniera ritmata, prodromo di stereotipia. Presenta anche lesione cutanea nell’avambraccio sinistro, dovuto allo sfregamento nell’attività di cui sopra. L’orsa DJ3, a causa della presenza e degli atteggiamenti degli altri due esemplari, spaventata, si è nascosta nel boschetto del recinto esterno, e non torna in tana per alimentarsi. A questo si aggiunge l’imminente inizio dei lavori alle gabbie di tana 2 e tana 3. Vista la delicata situazione si decide di somministrare per la prima volta dalla loro detenzione al Casteller dell’alprazolam (ansiolitico) a M49 e M57 per ridurre lo stato di stress, finché si concluderanno i lavori di costruzione. In conclusione, si ritiene che le condizioni di detenzione degli orsi, che dovranno prolungarsi per un periodo di diversi mesi, non garantiscano adeguate condizioni di benessere degli esemplari”.
 

Gian Marco Prampolini, presidente LEAL, e Natascia Pecorari, presidente di Salviamo gli Orsi della Luna, in una nota congiunta dichiarano: “Gli orsi sono considerati dalla legge una specie particolarmente protetta eppure vivono prigionieri quando in natura godono di spazi di sconfinati. La Provincia di Trento ha tenuto per questi lunghi mesi (DJ3 per anni) i tre orsi prigionieri facendo vivere loro un vero calvario e costringendoli a una non-vita lontana anni luce dalle loro esigenze etologiche di specie. LEAL e Salviamo gli Orsi della Luna tramite i legali Aurora Loprete e Aldo Truncè hanno depositato denuncia nei confronti di Maurizio Fugatti per maltrattamento di animali. Chiediamo contestualmente la liberazione immediata dei plantigradi affinché venga restituita loro la dignità di una vita libera senza alcun tipo di confinamento. Temiamo per la loro vita e attendiamo fiduciosi che il Ministro Costa, che prima di noi ha ricevuto la relazione del sopralluogo dei Cites, faccia la sua parte e prenda provvedimenti previsti dalla legge”.


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

RINVIATO IL PROCESSO PER L’UCCISIONE DELL’ORSA KJ2. ASSOCIAZIONI E ATTIVISTI IN AULA, PRESIDIO DAVANTI AL TRIBUNALE E BLITZ AL CENTRO FAUNISTICO CASTELLER

Trento 28 settembre 2020. È stato rinviato al 12 ottobre alle ore 15.30 il processo a Ugo Rossi ex presidente della Provincia di Trento e al dirigente servizio Fauna Maurizio Zanin. In occasione di questa giornata processualmente importante LEAL, Salviamo gli Orsi della Luna, Lac sezione Trento, rappresentate dai rispettivi legali Aldo Truncè, Francesco Moschella e Aurora Loprete, e altre sigle animaliste si sono costituite parte civile. Il giudice Marco Tamburrino ha rinviato l’udienza per vagliarne le richieste e decidere sull’ammissione delle costituzioni.

Presenti in aula LEAL, Salviamo gli Orsi della Luna e LAC sezione di Trento hanno anche organizzato un presidio davanti al tribunale per chiedere alla Provincia di fare meno terrorismo e più informazione sugli orsi, chiedendo uno stop immediato alle catture e agli ergastoli: fin da quando è stato introdotto il Pacobace gli orsi in Trentino subiscono le ostilità di chi dovrebbe rispettarli e tutelarli come una risorsa per la biodiversità del territorio.

La giornata si è conclusa con un blitz davanti al Centro Faunistico Casteller dove LEAL, Salviamo gli Orsi della Luna e LAC hanno esposto uno striscione con la scritta “IL CASTELLER È UNA GALERA” inscenando una protesta per sottolineare l’ingiusta captivazione degli orsi M49, M57 e DJ3 e per chiedere che venga lasciata libera con i suoi tre cuccioli l’orsa JJ4.

Ricordiamo che mamma orsa era destinata alla cattura da un’ordinanza dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti, ordinanza sospesa dal Tar dopo il ricorso delle associazioni animaliste.

In una nota congiunta Gian Marco Prampolini presidente di LEAL, Natascia Pecorari presidente di Salviamo gli Orsi della Luna e Francesco Mongioì responsabile Lac di Trento, hanno sottolineato il necessario cambio di paradigma per la gestione orsi, invocando le stesse scelte virtuose messe in atto nei confronti degli orsi dall’Abruzzo, rimarcando inoltre come i selvatici e quindi anche gli orsi siano patrimonio indisponibile dello Stato e allo Stato deve tornare la loro gestione.

 LEAL DALLA PARTE DEGLI ORSI 

Questo slideshow richiede JavaScript.


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 

 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

LEAL ANIMALISMO PRESIDIO A TRENTO PER IL PROCESSO PER L’UCCISIONE DI K2J

TRENTO: 28 SETTEMBRE LEAL E SALVIAMO GLI ORSI DELLA LUNA DAVANTI AL TRIBUNALE DI TRENTO CHIEDONO GIUSTIZIA PER L’ORSA KJ2 AL PROCESSO DI UGO ROSSI EX PRESIDENTE DELLA PROVINCIA.

Le associazioni LEAL Lega AntiVIVIsezionista e Salviamo gli Orsi della Luna organizzano la protesta in occasione della prima udienza per il processo a carico di Ugo Rossi, ex presidente della Provincia di Trento.

Il 28 settembre 2020 alle ore 8.30 numerosi attivisti per i diritti degli animali si raduneranno davanti al Tribunale di Trento, largo L. Pigarelli 1, con cartelli, striscioni e bandiere, in occasione del processo a carico dell’ex presidente della Provincia Ugo Rossi e del suo dirigente del Servizio Fauna Maurizio Zonin, per la vicenda della morte dell’orsa KJ2 avvenuta il 12 agosto 2017 durante le operazioni di cattura.

L’orsa quando fu braccata era in compagnia dei suoi due cuccioli: è stata uccisa e la sua prole abbandonata a un destino incerto. L’abbattimento di KJ2 era stato pianificato dando seguito ad una ordinanza, dopo che mamma orsa si era resa “colpevole” di aver graffiato ad un braccio e alle gambe un anziano escursionista accompagnato dal proprio cane, che passandole in prossimità l’aveva messa in allarme. Il fatto ha indignato, commosso e suscitato la ribellione di associazioni, animalisti, comuni cittadini ma anche politici e personaggi del mondo della cultura.

La morte di mamma orsa è stata una scelta crudele e sconsiderata, una vera e propria giustizia sommaria. LEAL e Salviamo gli Orsi della Luna oggi tramite i rispettivi legali Aurora Loprete, Aldo Truncè e Francesco Moschella si costituiscono parte civile. Queste captivazioni e uccisioni sono frutto di una mancanza di educazione alla convivenza e al rispetto degli animali e la Provincia di Trento non riesce a dimostrare alcuna capacità e competenza nella gestione del piano di salvaguardia dell’orso bruno.

La giustizia per KJ2 è un atto dovuto per tutti i plantigradi vittime incolpevoli di malagestione, cacciatori di frodo e di accuse senza prove di razzie e predazioni. Non ci può essere un equilibrio e una convivenza accettabile senza il rispetto della vita e della libertà di questi animali.

 LEAL DALLA PARTE DEGLI ORSI 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

LEAL ANIMALISMO: CON L’APERTURA DELLA CACCIA INIZIA LA STRAGE DI ANIMALI SELVATICI

Arriverà un giorno, non sappiamo ancora quando, che la caccia sarà abolita. La legge non consentirà di uccidere animali e gli uomini non sentiranno il bisogno di farlo.
Sarà un nuovo mondo dove all’ambiente si dedicheranno attenzioni, dove non si sentiranno spari sotto le finestre di casa e gli animali non dovranno fuggire con il cuore in gola o morire impallinati. Non ci saranno cuccioli orfani e creature morte a terra con il pelo o le piume coperte di sangue e di fango.
Chi passeggerà tra i boschi non si sentirà minacciato dagli spari come in tempo di guerra e non troverà manciate di cartucce sparse su terreno per mesi e per anni. Sarà così e sarà bellissimo: LEAL si impegna per il cambiamento.

 LEAL PER L’ABOLIZIONE DELLA CACCIA 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in LEAL informa, Proteste e Incontri | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

LEAL ANIMALISMO: BREAKING NEWS DAL TAR STOP ALLA CATTURA DI JJ4

ACCOLTA LA RICHIESTA DELLE ASSOCIAZIONI ANIMALISTE: fino all’8 ottobre JJ4 e i suoi 3 cuccioli sono al sicuro! LEAL si augura che questa sospensiva sia un monito e dia il via a un cambiamento per la tutela e il rispetto degli animali, in questo caso degli orsi, in ogni contesto: dai Tribunali, alle istituzioni locali, ai cittadini!

 LEAL DALLA PARTE DEGLI ORSI 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in LEAL informa | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

LEAL ANIMALISMO: ROTTAMIAO NEWS NUOVO OSPITE. E ADOZIONI A DISTANZA

Nuovo ingresso a RottaMiao, piccolo rifugio LEAL per gatti alle porte di Milano. Abbiamo dato solo da pochi giorni il benvenuto a Oscar, uno stupendo gatto non vedente che era stato abbandonato per la strada a Palermo. Uno dei tantissimi casi strazianti di cui si è occupata da Giusi Terrazzino responsabile della sezione locale che con il solo aiuto di poche amiche salva tantissimi gatti ed è diventata un punto di riferimento nella sua città. Nonostante che Oscar sia fresco di arrivo e sia cieco si è ambientato benissimo, gioca volentieri ed è felice. Come si vede dal video anche Anthea detta Princi gli fa compagnia e sono diventati ottimi amici. Entrambi cercano una famiglia che li adotti, Fiv e Felv negativi e sterilizzati sono amati e seguiti da Barbara Mozzati responsabile del gattile: per informazioni Barbara Mozzati 3464094630.

Segui gli aggiornamenti, le foto e video dei gatti sulla → pagina fb di RottaMiao.

Aiutateci a sostenere il progetto RottaMiao per curare e riabilitare i gatti fino alla adozione!

PER UNA LIBERA DONAZIONE O PER UNA ADOZIONE A DISTANZA DI 10 EURO AL MESE
FAI UN VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista
via L. Settala 2
20124 Milano

Indica sempre il tuo nome, cognome, indirizzo

CAUSALE: donazione RottaMiao o adozione a distanza
MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online sul nostro sito
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa, Sezioni | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

LEAL ANIMALISMO: 11 SETTEMBRE 2014 MORIVA L’ORSA DANIZA

11 SETTEMBRE 2020: M49, M57 SONO IMPRIGIONATI E JJ4 È RICERCATA MENTRE DJ3 LANGUE CONFINATA DA ANNI E NEL 2017 KJ2 È STATA FUCILATA DAVANTI AI SUOI CUCCIOLI.

Nulla cambia per gli orsi in Trentino. L’11 settembre 2014 Daniza è morta. L’anestesia è stata fatale all’animale, ricercato dopo l’aggressione di Ferragosto a un cercatore di funghi che l’aveva colpita con forza sulla testa con un bastone. Daniza era un’orsa di 19 anni che era stata introdotta in Trentino nel 2000 e al momento della morte era madre di due cuccioli. L’orsa era sfuggita alle trappole per 3 settimane lasciando il mondo animalista e migliaia di cittadini con il fiato sospeso per la sua sorte. Per lei, appellandosi alla sua maternità e tutela dei due cuccioli, era stato chiesta con proteste, appelli e suppliche la libertà. Nel 2017 un’altra esecuzione: l’orsa KJ2, considerata problematica, è stata giustiziata con un colpo di fucile davanti ai suoi cuccioli.

Queste morti sono ancora una volta la conferma che la Provincia di Trento è totalmente incapace di gestire e rispettare la fauna selvatica adattandosi invece benissimo a ricevere i finanziamenti Europei stanziati per il ripopolamento degli orsi.

Con l’attuale persecuzione degli orsi, la cattura di M57 e di M59 la caccia a JJ4 la Provincia di Trento ha guadagnato la maglia nera per la gestione e il rispetto della fauna e della biodiversità.

 LEAL DALLA PARTE DEGLI ORSI 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in LEAL informa | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

VIVISEZIONE LEAL DENUNCIA: PRIMA I TEST SU TOPI E PRIMATI E ORA LA REAZIONE ANOMALA SULL’UOMO

La vivisezione ovvero la sperimentazione animale non è un metodo scientificamente validato eppure viene utilizzato nei laboratori di ricerca di tutto il mondo uccidendo milioni di animali di ogni specie dopo crudeli sofferenze che possono durare anche anni.

(Ansa) New York, 09 Set. AstraZeneca sospende temporaneamente i test sul vaccino contro il coronavirus che sta sviluppando con l’Università di Oxford per indagare su una “potenziale non spiegata” reazione in uno dei partecipanti. Lo annuncia la società, sottolineando che lo stop è “un’azione di routine che si adotta durante i test nel caso ci si trovi davanti a una inspiegata” reazione.
Questo, spiega AstraZeneca, per “assicurare l’integrità del processo dei test”.

Fonte: → Ansa.it.

Leggi anche: → Ecco perché AstraZeneca ha sospeso i test sul vaccino anti Covid (quello comprato da Bruxelles).

 LEAL PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE 

 LEAL PER UNA SCIENZA ETICA 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa, Vivisezione | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

ORSO M49 NUOVAMENTE AGLI ARRESTI: UNA CATTURA O UNA RIVINCITA? A LEAL NEGATO ACCESSO AGLI ATTI

Il Corpo forestale provinciale ha comunicato oggi 7 settembre l’avvenuta cattura di M49 che era riuscito a fuggire dal recinto del Centro Faunistico Casteller dove era detenuto. L’operazione di cattura è avvenuta tramite la trappola tubo che era già stata utilizzata per lui in precedenza ed era stata collocata nella zona del Lagorai dove si aggirava ultimamente l’orso.

Gian Marco Prampolini, presidente LEAL, denuncia: “A M49 sono state attribuite predazioni di cui non vi è certezza e dopo le sue fughe, rese possibili anche dai suoi altissimi livelli di stress che gli hanno fatto sopportare anche le scosse della recinzione elettrificata, con questa ulteriore cattura e trasporto nel luogo di detenzione si aggiunge un ulteriore, grave trauma. Rendiamo noto che – aggiunge Gian Marco Prampolini – i nostri legali Aurora Loprete e Aldo Truncè hanno fatto accesso agli atti contestando la castrazione chimica non prevista dalla normativa vigente e chiedendo una serie di informazioni, comprese copia dell’autorizzazione che attesta le regolarità del Casteller: la richiesta di accesso documentale è stata però negata”.

LEAL non lascerà nulla di intentato e sta elaborando nuove strategie, anche legali, per tutelare M49 e tutta la popolazione ursina messa in pericolo dalla cattiva gestione della Provincia di Trento.

 LEAL DALLA PARTE DEGLI ORSI 


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Pubblicato in Argomenti, LEAL informa | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento