LEAL RICETTE VEGANE: TORTA FRANGIPANE

Pasticcera per caso, Tatiana Valtorta è vegana da più di otto anni ed è attivista per i diritti degli animali. Si è appassionata con straordinari risultati alla preparazione di dolci vegani. L’entusiasmo della sfida creativa e i risultati eccellenti le hanno anche fatto maturare la decisione di iscriversi ad un corso professionale con l’intento di convertire sempre più persone ad una scelta di vita senza crudeltà. Scegliere un’alimentazione vegetale è un passo meno impegnativo di quanto si possa pensare se alla base c’è una forte motivazione etica; e possiamo scegliere tra tante preparazioni squisite e golose che ci conquistano.

TORTA FRANGIPANE

Ricetta per teglia da 28 cm

INGREDIENTI

Per la pasta frolla:
200 gr di farina 1
200 gr di farina 2
210 gr di zucchero di canna integrale
2 cucchiai di fecola di patate (circa 30 gr)
1 scorza di limone
1 bustina di vanillina
1 cucchiaino di lievito per dolci
120 ml di olio di semi di girasole
100 ml di acqua
1 pizzico di sale

Per il ripieno:
• Crema alle mandole:
125 gr di farina di mandorle
50 gr di farina 2
60 gr di zucchero di canna integrale
1 cucchiaino di lievito per dolci
200 ml di latte alle mandorle
30 ml di olio di semi di girasole

• 300 gr di marmellata ai lamponi

Per la copertura:
Mandorle a fette.

PROCEDIMENTO

Per la pasta frolla:

Create la pasta frolla mettendo in un recipiente (o nel cestello della planetaria) inizialmente l’olio, e l’acqua dove avrete disciolto il pizzico di sale. Poi in un altro recipiente mescolate le farine (passate al setaccio), il lievito, la fecola di patate e la vanillina. Frullate lo zucchero di canna in un mixer in modo da polverizzarlo e aggiungetelo, insieme alla scorza di limone, alle farine. Aggiungete al composto i liquidi e lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto omogeneo. Se usate la planetaria utilizzate lo scudo a velocità 1. Avvolgete il panetto con della pellicola per alimenti e lasciatelo riposare in frigo per almeno un’ora.

Per la crema:

In un recipiente unite le farine, lo zucchero (avendolo prima frullato in un mixer) e il lievito e mescolate. Poi in un altro recipiente unite l’olio e il latte di mandorla e mescolate bene e aggiungeteli (versandoli a filo) al composto fino ad ottenere la crema. Usate una frusta (a mano o quella della planetaria) e continuate a mescolare fino ad ottenere una crema omogenea senza grumi.

Assemblaggio torta:

Dopo che la pasta frolla ha riposato in frigo tagliatene all’incirca 3/4 e stendetela con l’aiuto di un mattarello; quando avrà l’altezza di circa 3-4 mm trasferitela in una teglia e aggiungete la marmellata. Ricoprite la marmellata con 3/4 della crema alle mandorle e date sfogo alla vostra fantasia: io ho creato con la pasta frolla avanzata delle trecce. Per ultimo aggiungete le fogliettine di mandorle e infornate in forno caldo a 180° per 35-40 minuti. Controllate sempre la cottura con un stuzzicadenti.

Sfornate, lasciate raffreddare e servite una fetta accompagnata da un po’ di crema oppure, se preferite, gustate la crema che vi è avanzata al cucchiaio come ho fatto io!


LEAL_5x1000_animata_det → ASSOCIATI SUBITO A LEAL 
 
 → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F.80145210151 

SOSTIENI LEAL: DONA ORA!
EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:

LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L.Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
.tramite C/C Postale 12317202
.bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
.PayPal -online
.per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI.Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Questa voce è stata pubblicata in LEAL informa, veganismo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?