LEAL ED I CANI COSIDDETTI MORDACI

Articolo a firma di Domenico Marrulli estratto dall’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 116 inverno 2019 con i contributi di: Gian Marco Prampolini, Mirta Baiamonte, Francesca Di Biase, Piero M. Bianchi, Giustina De Rosa, Giusi Terrazzino, Stefania Sbarra, Domenico Marrulli, Elvira Giancaterino, Silvia Premoli. Buona lettura.

Sfoglia online → “La Voce dei Senza Voce” n. 116

 → ABBONATI ALLA NOSTRA RIVISTA “LA VOCE DEI SENZA VOCE” 

Domenico Marrulli
Responsabile LEAL sezione Tortona
Educatore Cinofilo riabilitativo di animali di affezione
(ha seguito il recupero di Tequila)
Tecnico BC4Z, Tecnico Puppy Class

Tequila e Brian sono due cani definiti mordaci, per cui il loro destino sembrava ormai segnato, una vita dietro le sbarre o il rischio di soppressione, insomma invisibile per sempre. Per fortuna LEAL venuta a conoscenza di queste due situazioni in periodi diversi, ha deciso di attuare un programma di recupero per questi due “pericolosi esseri”.

Ci sono voluti mesi per far sì che Tequila, che veniva da una brutta storia di percosse, riacquistasse con il nostro educatore la fiducia verso gli umani, schivo ed introverso, pronto a mostrare i denti anche verso chi inizialmente aveva cercato di instaurare un rapporto. Ma non bastava l’amore e l’attenzione dei volontari del canile, Tequila aveva bisogno di essere supportato in maniera più continuativa ed anche di regole, dopo una vita così sbandata e priva di riferimenti. Adesso Tequila è un cane dolce, amorevole, coccolone in cerca subito di una famiglia, chi lo ha visto adesso stenta a credere che possa essere lo stesso cane arrivato in rifugio dopo che LEAL lo ha portato via dalla sua triste realtà.

Brian invece sta iniziando ora il suo percorso riabilitativo, arrivato in canile ad un anno (ora ne ha cinque). Dal forte carattere dominante ma pauroso durante i quattro anni di canile ha morso due persone per difendersi. Da questi due morsi una sentenza e “l’oggetto” veniva destinato all’eutanasia per risolvere il problema di un cane scomodo. Ci domandiamo ora: ma se LEAL non fosse intervenuta per tempo questi cani che fine avrebbero fatto?

Tempo, denaro e amore verso questi animali sono fondamentali per il loro recupero, ma quanti cani vengono eliminati senza anche nessun controllo da parte delle autorità competenti? Facile come si diceva eliminare “il problema” con una iniezione. Chi verifica ciò? Chi controlla? Basta quindi una telefonata per condannare a morte “un soggetto”. Questo è un altro impegno che LEAL ha preso per dare dignità a questi animali resi difficili dall’uomo. Tequila e Brian un po’ come Sacco e Vanzetti, ma in questo caso con il lieto fine.

Brian è un cane maschio intero di 5 anni, meticcio tra labrador e molosso, taglia media. In canile dall’età di circa 1 anno e mezzo. Per essere adottabile sta facendo un bellissimo percorso con un educatore esperto. Per lui chiediamo un sostegno a distanza per affrontare le spese della pensione e della sua riabilitazione.

Tequila è un meticcio taglia medio/piccola, maschio sterilizzato, età 9 anni. Ha avuto un passato molto difficile fatto di maltrattamenti che purtroppo lo hanno segnato nell’aspetto fisico e soprattutto in quello psicologico. Dopo 5 anni di ripetute percosse è stato sequestrato al proprietario ed è finito in canile per altri 3 anni della sua vita. Attualmente è in stallo in una piccola cascina vicino Voghera dove ha imparato a controllare la sua possessività, a relazionarsi con i suoi simili, sia maschi che femmine, e a condividerne gli spazi anche ristretti di una casa. Diffidente verso gli uomini, si lega molto e più facilmente a figure femminili. Le sue esperienze passate gli hanno insegnato a rispondere con aggressività alle costrizioni e alle minacce, ciò nonostante adora ancora la compagnia e il contatto dell’essere umano. Molto bravo al guinzaglio, pronto al richiamo; l’adottante dovrà essere disponibile ad affrontare un breve percorso pre-dottivo (gratuito) affiancato ad un educatore cinofilo. No bambini piccoli! No vita da solo in giardino! No a coercizioni di alcun genere! Compatibilità con altri cani da valutare. Ora è pronto per avere una casa e per trovare il suo affetto umano per sempre.
Nelle foto: Tequila e Brian (sotto).

 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
. PayPal – online
. per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

Sfoglia online → archivio rivista “La Voce dei Senza Voce”


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Questa voce è stata pubblicata in Argomenti, LEAL informa e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?