LEAL ANIMALISMO: FIRMA LA PETIZIONE “NON UCCIDERE L’ORSO” LE VOSTRE FIRME DANNO VALORE ALLE NOSTRE AZIONI LEGALI

La petizione è aggiornata al 28 giugno 2020 e abbiamo raggiunto le 216.452 firme! Ancora un orso in Trentino sta per essere individuato, braccato e ucciso.

FIRMA E DIFFONDI LA PETIZIONE POSTATA SULLA PIATTAFORMA CHANGE.ORG:
→ NON UCCIDERE L’ORSO.


UNA STORIA DAVVERO POCO CHIARA E UNA VERITÀ CHE LEAL VUOLE SCOPRIRE.

I due cacciatori che si sono imbattuti nel plantigrado dovrebbero sapere come ci si comporta in aree frequentate da orsi, anche in caso di incontri ravvicinati che avvengono a precise condizioni, una delle quali si è verosimilmente verificata: l’orso non li ha sentiti arrivare e non ha avuto il tempo di mettersi al sicuro. Come hanno fatto ad arrivare a ridosso dell’orso senza che questo si accorgesse della loro presenza? È bene precisare che il monte Peller è una delle aree in cui è segnalata, sul sito Grandi carnivori in Trentino, la presenza di femmine d’orso con cuccioli. Non si hanno notizie sull’orso coinvolto nell’accaduto, ma è possibile che si tratti di una mamma orsa che proteggeva i cuccioli.

La Provincia di Trento, insieme con altre istituzioni che tacciono, avrebbe il compito di tutelare la vita, la libertà, il benessere degli orsi e di tutti gli altri animali nel territorio. Invece il presidente trentino è conosciuto come organizzatore di grigliate a base di carne d’orso!

È necessario informare la popolazione correttamente sulla presenza degli orsi e su come ci si comporta per garantire pacifica convivenza, azzerare i rischi e tutelare questi splendidi rappresentanti di biodiversità.

 LEAL DALLA PARTE DELL’ORSO! 


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
. PayPal – online
. per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Questa voce è stata pubblicata in Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?