LEAL al Parlamento Europeo – Bruxelles

STOP VIVISECTION la ECI European Citizens’ Initiative Iniziativa dei Cittadini Europei contro la sperimentazione animale con oltre un milione di firme valide è arrivata all’ Audizione con le Istituzioni Europee a Bruxelles l’ 11 Maggio 2015 nella Sala Anna Lindh del Jòsef Antall Building del Parlamento Europeo.

La giornata si è svolta in due momenti: la mattina la prima Audizione a porte chiuse che si è svolta presso la Commissione UE, il pomeriggio la seconda Audizione a porte aperte che si è svolta al Parlamento Europeo.

Durante i lavori della mattina i Promotori STOP VIVISECTION hanno esposto gli obiettivi dell’Iniziativa dei Cittadini Europei che si prefigge la fine della Vivisezione/Sperimentazione Animale. La Commissione Europea rappresentata dal vice Presidente Jyrki Katainen, dal Direttore Generale DG Ambiente Karl Falkenberg e da altri dirigenti ha espresso consenso sulle finalità della ECI STOP VIVISECTION.

L ’11 Maggio 2015 è la data di un evento che fino a qualche tempo fa non avrebbe avuto modo di verificarsi: per la prima volta nel corso della storia il dibattuto tema della Sperimentazione Animale/Vivisezione viene portato ai più alti livelli politici europei.

Un clima di buona volontà e proposito di collaborazione sebbene con punti di divergenza circa l’impegno per raggiungere la finalità di STOP VIVISECTION ha caratterizzato la prima Audizione presso la  Commissione UE. I Promotori STOP VIVISECTION propongono la totale SCOMPARSA della SPERIMENTAZIONE su ANIMALI in un arco di tempo di 5 anni nel corso del quale deve essere istituito in ogni ambito l’ OBBLIGATORIETA  per i METODI di SPERIMENTAZIONE SENZA ANIMALI, il loro finanziamento, il loro riconoscimento e la loro validazione che non dovrà più basarsi sul confronto con il modello animale bensì sul confronto con i risultati ottenuti sulla specie umana. Precisiamo e ricordiamo anche in questa occasione che il MODELLO  ANIMALE non è MAI stato VALIDATO.

Il pomeriggio dalle ore 15,00 alle ore 18,30 al Parlamento Europeo si è svolta l’ Audizione Pubblica a porte aperte. La Commissione Europea rappresentata dal vice Presidente Katainen e dal Direttore Generale della DG Karl Falkenberg ha introdotto l’ Audizione. Quattro le Commissioni Parlamentari: AGRI-agricoltura, benessere animali/ENVI – ambiente, salute umana/ITRE – industria, commercio/PETI – petizioni. Importante partecipazione ha caratterizzato l’ Audizione Pubblica con un gran numero di deputati presenti e di cittadini, molti dei quali non hanno potuto entrare per mancanza di posti. La parola alla Commissione Scientifica STOP VIVISECTION composta da Gianni Tamino (Italia) Professore di biologia presso l’ Università di Padova, ex membro del Parlamento Europeo e del Parlamento Italiano, Presidente del Comitato Scientifico STOP VIVISECTION; André Ménache (Regno Unito) Zoologo e medico veterinario Direttore Generale di Antidote Europe; Claude Reiss (Francia) docente presso l’ Università di Lille, Presidente di Antidote Europe, Fisico e biologo cellulare per 30 anni Direttore del Laboratorio del CNRS di Parigi e presso il Jacques Monod Institute: il Comitato Scientifico espone le ragioni di STOP VIVISECTION. Seguono le dichiarazioni dei tre Esperti scelti dalla Commissione Parlamentare AGRI:  – Ray Greek, Presidente AFMA (Americans for Medical Advancement), – Emily Mc Ivor, policy director Humane Society International, – Françoise Barré-Sinoussi in qualità di rappresentante EPFIA (Federazione delle Industrie Farmaceutiche Europee).

Dibattito secondo il programma redatto da AGRI (Commissione Parlamentare Agricoltura-benessere animali): Prospettive del quadro legislativo attuale, valore del modello animale per la previsione delle risposte umane e alternative alla sperimentazione animale.

Ray Greek e Emily Mc Ivor hanno fortissimamente sostenuto ed in maniera eccellente STOP VIVISECTION. Ray Greek ha esposto ed illustrato precisamente e minuziosamente le ragioni scientifiche per la completa abolizione del modello animale, esprimendosi quindi contro la Vivisezione / sperimentazione animale. Emily Mc Ivor ha incluso gli aspetti etici e sociali tra le ragioni del completo superamento della ricerca con l’ utilizzo degli animali. Françoise Barré-Sinoussi ha ribadito e sostenuto il modello animale, dichiarando che per i risultati scientifici bisogna perseguire la sperimentazione animale e quindi il modello animale non deve essere abbandonato.

Durante il dibattito molti gli Europarlamentari intervenuti, di cui la maggioranza a favore di STOP VIVISECTION.

Gianni Tamino ha concluso chiedendo alla Commissione Europea che vengano eliminate le forti contraddizioni ora esistenti nella Direttiva Europea 2010/63 messa sotto accusa da STOP VIVISECTION. Risposte certe devono essere date. Fondamentale è che la frase “ La sperimentazione animale continua ad essere necessaria per la protezione della salute umana “ sia cancellata dalla Direttiva Europea 2010/63 e da qualsiasi altra Legge Europea, considerata la consapevolezza che la stragrande maggioranza dei Cittadini Europei sia per ragioni etiche sia scientifiche vuole e chiede la fine ed il superamento della sperimentazione animale/vivisezione, e considerato il fatto evidente che i diritti degli animali ed i diritti della scienza procedono esattamente nella stessa direzione.

La giornata si è conclusa con l’ apprezzamento da parte della Commissione Europea nei riguardi di coloro i quali hanno garantito la riuscita nel portare a termine l’ Iniziativa dei Cittadini Europei, European Citizens’ Initiative, ECI intesa come strumento di democrazia.

Per conoscere l’ esito finale di STOP VIVISECTION dobbiamo attendere il mese di Giugno quando verrà resa nota la decisione e risposta ufficiale della Commissione Europarlamentare.

LEAL dice GRAZIE a tutti i cittadini che hanno permesso il realizzarsi, il crescere di STOP VIVISECTION fino ad arrivare all’Audizione Pubblica in Parlamento Europeo. Siamo arrivati al primo grande traguardo e lo abbiamo superato. Attendiamo ora il risultato finale con fiducia.

Mònica Fontana
Delegata LEAL STOP VIVISECTION

 Schermata 2015-05-20 a 23.02.23
nella foto Gianmarco Prampolini e Mònica Fontana
Questa voce è stata pubblicata in LEAL informa, Proteste e Incontri, Vivisezione e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?