Ci ha lasciato Paolo Limiti, paladino per i diritti degli animali

Un saluto riconoscente a Paolo Limiti, uomo di cultura dello spettacolo italiano, paroliere, conduttore e paladino dei diritti degli animali. Aveva 77 anni e ci ha lasciato dopo una grave malattia.

limiti 3Limiti 1Lo ricorda con riconoscenza Gian Marco Prampolini, presidente LEAL. Già dagli anni Novanta aveva avuto il piacere del sostegno di Limiti, che aveva ospitato volontari LEAL per adozioni nell’ambito di trasmissioni TV che avevano una sezione dedicata agli animali: “Paolo fu generoso sostenitore LEAL e inaugurò la nostra “Croce a Quattrozampe”, prima ambulanza per animali, e tantissimi trovarono famiglia grazie alla sinergia creatasi con gli appelli per gli animali portati trasmissione, affiancandoci da subito nella battaglia antivivisezionista”.

Chi seguiva le sue trasmissioni ricorda che senza timore denunciava lo scandalo di abusi e maltrattamenti di specie selvatiche oltrché nei canili e rifugi mal gestiti, stigmatizzando maltrattamenti e ruberie.

Da persona colta, intelligente e impegnata, ma anche disponibile e alla mano, rispondeva personalmente alle lettere di denuncia o di richiesta di aiuto per gli animali in difficoltà che gli scrivevano gli spettatori e prestava la sua immagine come testimonial per campagne animaliste contro la vivisezione e le pellicce.

Tutti giustamente ricordano Paolo personaggio che ha fatto la storia dello spettacolo, noi lo salutiamo con riconoscenza e gratitudine per la sua sensibiltà nei confronti di tutti gli animali. Grazie Paolo!


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!

Questa voce è stata pubblicata in Argomenti, LEAL informa e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?