ANIMALISMO: LEAL DENUNCIA IL MINORENNE CHE UCCIDE A CALCI UN RICCIO. PERICOLOSITÀ SOCIALE

Torturano e uccidono a calci un riccio, poi postano il video su Instagram: denunciato un 14enne che dichiara “L’ho fatto per divertimento”.

“Un gesto grave ed efferato che va affrontato nei giusti modi rapportati alla minore età del ragazzo” stigmatizza Gian Marco Prampolini, presidente LEAL, che ha dato incarico ad Aurora Loprete, dell’ufficio legale LEAL, di procedere con la denuncia.

È successo a Torino: torturato sadicamente e preso a calci da due ragazzini, come un pallone, finché non è sopraggiunta la morte. Il tutto filmato e postato sui social dagli stessi adolescenti, per potersene vantare coi propri amici e follower. È la sorte toccata a un esemplare di riccio che ha avuto la sfortuna di imbattersi in due giovanissimi di Ciriè (Torino). Sarebbe passato tutto sotto silenzio, se solo non avessero avuto l’”ideona” di voler condividere il proprio sadismo con il resto del mondo.

LEAL contrasta il maltrattamento animale con campagne di sensibilizzazione e denunce.

Ricordiamo che esiste una stretta correlazione tra il maltrattamento di animali e la pericolosità sociale come documenta la dottoressa Francesca Sorcinelli (→ a questo link) che ha collaborato con LEAL per il dossier “Rapporto sul Maltrattamento Animale in Italia”.


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega AntiVIVIsezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE” o “BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
. PayPal – online
. per qualsiasi chiarimento contattaci al +39 02 29401323

LEAL DA OLTRE 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE.
AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

Questa voce è stata pubblicata in Argomenti, LEAL informa e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?