Reclusi. Storie di persone innocenti arrestate

Schermata 2015-05-01 a 07.26.47

“Animali non umani vengono ancor oggi continuamente privati della libertà senza alcun capo d’imputazione, per essere rinchiusi in zoo, circhi, delfinari, mostre e fattorie didattiche. Come alcuni animali umani, anche loro sono completamente innocenti eppure si sente il bisogno di rinchiuderli. Lo scopo è il divertimento umano. “

Questo è il concept alla base di Reclusi. Storie di persone innocenti arrestate, una mostra fotografica curata da Il Macaco Nero che ripercorre le storie di animali non umani e umani reclusi senza alcun capo d’imputazione.

L’inaugurazione della mostra è prevista per il mese di settembre. Nel frattempo è stata aperta una pagina face book che racconta alcune di queste storie e che analizza la nascita del concetto di reclusione, “la messa a punto tra il XVI e il XIX secolo di tutto un insieme di procedure per incasellare, controllare, misurare, addestrare gli individui, per renderli docili e utili nello stesso tempo”

La mostra ha ottenuto il patrocinio della Leal.

Questa voce è stata pubblicata in LEAL informa. Contrassegna il permalink.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?