VEGANISMO

 I NOSTRI VOLANTINI: LEAL SCEGLIE VEGAN 

→ Volantino testo LEAL SCEGLIE VEGAN
→ Volantino testo NO AI MATTATOI


PERCHÉ DOVREI DIVENTARE VEGANO? SE SCEGLI VEGAN SALVI ANIMALI, PIANETA E SALUTE.

SAPERE LA VERITÀ E FARE UNA SCELTA ETICA
Quella che in prima battuta sembra una scelta, è di fatto sempre più una necessità. Morale ed etica, non fosse che per salvare i 170 miliardi di animali uccisi ogni anno nel mondo per essere mangiati, 19 milioni ogni ora. In Italia 2 miliardi e mezzo l’anno. Un olocausto infinito che trasforma ingiustamente e crudelmente animali viventi e senzienti in una ricetta o in un menu.
Mucca_vitelloLa carne di bovino esiste principalmente perché i bovini che ci vengono offerti da abili imbonitori della pubblicità e media devono smaltire carcasse di animali precedentemente sfruttati per produrre latte, latticini e derivati. Mucche, che in natura vivrebbero anche più di vent’anni uccise a due-quattro anni di vita dopo essere state spremute e munte a morte. I vitellini allontanati alla nascita dalla madre vengono allattati artificialmente e, se maschi, vengono macellati a pochi mesi di vita perché non servirebbero da adulti a produrre latte. Altrettanta sofferenza viene riservata ad altre specie animali considerate a seconda di usi e costumi commestibili dall’uomo, animali che dalla nascita alla morte subisco prigionia, patimenti e privazioni in ogni tipo di allevamento. Tutti gli animali, senza graduatorie, non nascono per finire nel piatto di qualcun altro! Eliminare dalla propria dieta i prodotti di origine animale (carne, latte e derivati, uova e miele) servirebbe a farci cambiare la visione del mondo e a non considerare gli altri animali come risorse.

PER IL PIANETA
Gli allevamenti intensivi sono i maggiori responsabili di inquinamento di aria e delle falde acquifere a causa dei gas generati dalle deiezioni degli animali e dagli altissimi livelli di ammoniaca in esse contenuti. Per un solo kg di carne di manzo vengono impiegati 15.500 litri di acqua, mentre l’impronta idrica di un kg di carne di pollo è di 4.330 litri di acqua, 5.990 per un kg di carne di maiale, e 10.400 per un kg di carne di pecora. Per un solo uovo sono necessari circa 200 litri di acqua, 1.020 per un solo litro di latte e 5.060 per un kg di formaggio. Mentre per un solo hamburger vengono distrutti 5 mq di foreste. Anche il consumo degli animali marini incide in maniera significativa sull’equilibrio ambientale e negativamente sulla biodiversità.

PER LA SALUTE
Una dieta equilibrata che esclude i prodotti di origine animale garantisce una migliore qualità di vita e di salute, riducendo l’incidenza di tante patologie a partire da quelle cardiocircolatorie, tumorali e metaboliche. La dieta vegana non porta ad alcuna carenza di proteine o di calcio e ferro o Omega 3, in quanto presenti in alimenti vegetali in foglia, cereali e semi oleaginosi. Per quanto riguarda la B12, si consiglia di monitorarne i livelli plasmatici e se necessario ricorrere ad una integrazione.

CONCLUSIONE
Rispettare la vita di ogni animale non è mai stato come oggi una necessità, la scelta più etica e giusta, fatta da sempre più persone che hanno deciso di cambiare abitudini e abbandonare pregiudizi; hanno modificato lo stile di vita non cibandosi o indossando animali. Ognuno può continuare a mangiare senza alcuna privazione i piatti della tradizione preferiti semplicemente sostituendo gli ingredienti di origine animale con quelli di origine vegetale. Come diceva Marguerite Yourcenar: “Gli animali hanno propri diritti e dignità come te stesso. È un ammonimento che suona quasi sovversivo. Facciamoci allora sovversivi: contro ignoranza, indifferenza, crudeltà”.

APPROFONDIMENTI
→ VEGAN: i primi passi
(Con video 45:54 – Basi scientifiche dell’alimentazione vegan con il Dott. Vasco Merciadri e video 45:30 – Dossier carne: una straordinaria documentazione sui retroscena di un’abitudine alimentare)
→ I numeri del “Rapporto Vegan Italia 2017”


 VEGANISMO: ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI 


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!