Trani: rigettata l’istanza di dissequestro

Il Tribunale del riesame di Trani ha rigettato l’istanza di dissequestro del Dog’s Hotel, avanzata nel mese di gennaio dall’ex gestore. 

Lo scorso novembre le denunce portate avanti dai rappresentanti della Lega Nazionale Difesa del Cane (LNDC) avevano portato all’intervento degli ispettori dell’UO del Ministero della Salute e dal Nas di Bari, che avevano riscontrato una situazione tragica nel canile a gestione privata Dog’s Hotel: più di 560 fra cani, maiali, galline, tacchini, anatre erano stati trovati fra rifiuti, deiezioni, carcasse. Animali detenuti in condizioni di sporcizia estrema, malati, denutriti. Alcuni giacevano feriti, il muso, il dorso, le zampe portati via da morsi o dalla rogna.Alcuni non erano registrati né microchippati e il numero di femmine non sterilizzate era rilevante. Anche la nostra associazione ha ritenuto opportuno intervenite a sostegno della Lega del Cane di Trani e seppur con un piccolo contributo rispetto alle problematiche che emergono nel gestire una situazione tanto critica, abbiamo dato disponibilità per lo stallo di alcuni cani presso il nostro canile di riferimento, e abbiamo organizzato in gennaio con i nostri volontari una staffetta di cibo e coperte per gli operatori attualmente impegnati sul campo.” ha dichiarato Gian Marco Prampolini, presidente Leal.

 

caniletrani

 


 CATEGORIE  LEAL informa |
 T A G  , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?