Sfoglia online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 113

È online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 113 primavera 2019 con i contributi di: Gian Marco Prampolini, Bruna Monami, Candida Nastrucci, Silvia Premoli. Buona lettura.

Sfoglia online → “La Voce dei Senza Voce” n. 113

 → ABBONATI ALLA NOSTRA RIVISTA “LA VOCE DEI SENZA VOCE” 

cover_LEAL_VOCE_113L’editoriale di Gian Marco Prampolini
Presidente LEAL

IL DUBBIO

Tranquilli non starò  a raccontarvi la trama di questo bellissimo film (2008) interpretato dalla brava Maryl Streep rovinandovi così il finale: il dubbio che mi attanaglia e che vi sottoporrò sarà un altro.
Quando leggerete queste mie riflessioni, a Roma il 31 marzo si sarà svolta una importante manifestazione per i diritti degli animali: “ANIMALI NON OGGETTI MA SOGGETTI”, questo il tema.
Fin qui tutto bene, chi non vorrebbe che gli animali fossero finalmente portatori di diritti? Infatti, sarebbe bello poter vedere condannare magari con la galera chi trascina una mucca con le zampe spezzate verso il boia o le persone che infieriscono sui randagi.

Ebbene, noi di LEAL sei mesi fa avevamo iniziato una raccolta firme per il cambiamento della Costituzione Italiana dove volevamo che venisse inserita la frase “e del benessere animale” dopo “tutela dell’ambiente, dell’ecosistema e dei beni culturali” (art. 117). Una semplice frase per far entrare gli animali a pieno diritto nella nostra Costituzione. Ebbene, credete che questa fondamentale iniziativa (dovevamo raccogliere 50.000 firme in sei mesi) sia stata presa in considerazione e condivisa dalle altre associazioni animaliste? Purtroppo la risposta è NO.
Non farò i nomi di queste associazioni né tanto meno i ridicoli motivi per la non adesione all’iniziativa. Alcune di queste associazioni però erano in piazza con bandiere in bella mostra e slogan, la solita passerella pro domo.
Era un’importante occasione per gli animali ed un fondamentale passo in avanti nella civiltà, una risposta concreta contro chi uccide, incatena, violenta e infierisce contro inermi creature, ma siccome le associazioni animaliste sono gestite da umani, ecco che si perpetra un altro danno contro di loro.

Noi comunque alla manifestazione ci siamo andati per portare avanti la nostra lotta, quella che dovrebbe essere la lotta di tutti.
A questo punto mi sorge il famoso dubbio: “Era meglio andare al cinema?” No, credo di no.
Per fortuna parlare con tanta gente che quotidianamente salva gli animali, con enormi sacrifici, ci ridà la carica per provare ancora a fare qualcosa di grande. Ed è qui, in queste azioni, che LEAL si trova a proprio agio, fuori dagli schemi e dal protagonismo nocivo.

Continuate a seguirci e a sostenerci!

Sfoglia online → archivio rivista “La Voce dei Senza Voce”


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE o BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. PayPal – online

LEAL DA 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE. AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 


 CATEGORIE  LEAL informa, Vivere eticamente, Vivisezione |
 T A G  , , , , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?