Sfoglia online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 109

È online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 109 primavera 2018 con i contributi di: Gian Marco Prampolini, Bruna Monami, Francesca Di Biase, Piero M. Bianchi, Marco Falciano, Silvia Premoli. Buona lettura.

Sfoglia online → “La Voce dei Senza Voce” n. 109

 → ABBONATI ALLA NOSTRA RIVISTA “LA VOCE DEI SENZA VOCE” 

cover_VOCE_109L’editoriale di Gian Marco Prampolini
presidente LEAL

Carissimi soci e sostenitori,

ebbene sì: quarant’anni di LEAL, quarant’anni di lotta alla vivisezione e a tutte quelle forme odiose di maltrattamento e sfruttamento che con gli anni sono emerse come da un profondo e putrido inferno per raccontarci quanto l’uomo può essere malvagio nei confronti degli animali.
Conserviamo ancora in associazione i ritagli dei giornali (erano i primi anni Ottanta) che l’allora nostro fondatore Pier Antonio Buti, per gli amici Kim, invitando giornalisti in sede raccontava e mostrava con foto allora in bianco e nero il dramma della vivisezione.
Kim Buti con la sua passione e determinazione sapeva raccontare quelle foto orrende a giornalisti increduli nello scoprire tanta falsità scientifica e violenza. Molti di quegli articoli hanno aperto gli occhi a tantissime persone che hanno contribuito poi al finanziamento delle nostre prime borse di studio per la ricerca alternativa agli animali (ora sostitutiva), una vera rivoluzione per quegli anni. Si poteva cominciare a dare un cambiamento di rotta a tanto scempio, insomma nasceva una vera coscienza antivivisezionista.
Per venire ai giorni nostri “Stop Vivisection”, di cui LEAL è stata promotrice, è stata una formidabile riprova che i cittadini europei non vogliono che si sperimenti sugli animali e le firme raccolte, ben oltre il milione, ne sono la prova. Sono orgoglioso di aver condiviso con Kim parte di quegli anni ed ora di presiedere questa importante associazione che ha saputo da sempre distinguersi per lungimiranza e progettualità, senza mai abbassare la guardia contro il cancro della scienza che è la sperimentazione animale. È di questi giorni l’avvenuta clonazione di due scimmiette che diverranno vittime da laboratorio e della speculazione mediatica pronta a farci credere che un altro passo avanti è stato compiuto, modificando animali sempre più simili all’uomo.
Sappiamo benissimo che più questi vivisettori perdono colpi e credibilità, più si inventano soluzioni empiriche che a nulla hanno portato se non a denaro ed ancora denaro, ma ancora più grave a illudere persone malate.
Le nostre battaglie del presente di cui vado orgoglioso sono diverse. Tra queste le nostre richieste di accesso agli stabulari dell’Università di Ferrara e la richiesta di accesso ai registri di carico e scarico degli animali detenuti nei loro laboratori. LEAL si batte contro i maxi allevamenti i cui progetti sono in attesa di approvazione o sono stati dissennatamente approvati in Emilia; si impegna a proporre modifiche all’ordinamento giuridico che ancora considera gli animali “beni mobili” ovvero “cose” anziché esseri senzienti. Per approfondimenti su questi temi vi invito a visitare il nostro sito www.leal.it.
Tante sono le persone durante questo cammino che hanno contribuito alla crescita di LEAL e vorrei abbracciarle simbolicamente. Grazie anche ai nostri sostenitori, moltissimi cresciuti insieme a noi e rimasti fedeli soci a garanzia di un buon operato.
Il più bel regalo per il quarantesimo compleanno, che abbiamo fatto agli animali per loro tutela e a noi stessi che vogliamo difenderli, sono le Guardie Zoofile LEAL, un servizio per i cittadini e un traguardo di cui andiamo davvero fieri.
Dobbiamo dare dignità a quei meravigliosi occhi che nonostante tanta sofferenza perdonano sempre con il loro smisurato amore, chiedendo solo di essere salvati.
Il cuore batte forte scrivendo queste parole.
So che Kim ne sarebbe fiero: buon quarantesimo LEAL!

Sfoglia online → archivio “La Voce dei Senza Voce”

DONA ORA! SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI
. → IostoconBruno e non solo…
. → Borsa di studio

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista Onlus
via L. Settala, 2 – 20124 Milano
indicando nome, cognome, indirizzo e
precisando nella causale se è per:
. Nuova iscrizione
. Rinnovo tessera n.
. Libera donazione
. Borsa di studio ricerca metodi sostitutivi [→ per saperne di più]
. Progetto “IostoconBruno e non solo…” [→ per saperne di più]
. Ambulanza Croce a Quattrozampe
. Adozioni a distanza [→ per saperne di più]
. Guardie Zoofile LEAL [→ per saperne di più]

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. online con carta di credito in modo assolutamente sicuro e riservato

Logo standard PayPal

La LEAL è una Associazione Onlus, Ente di Volontariato.
Le quote associative non sono detraibili.

Le offerte e le donazioni
. erogate da privati sono detraibili dall’Irpef al 19% fino ad euro 2.065,83
. erogate da imprese sono deducibili fino ad euro 2.065,83 o al 2% del reddito di impresa.


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  Ambiente, Argomenti, LEAL informa, Vivere eticamente, Vivisezione |
 T A G  , , , , , , , , , , |
1 commento

Una risposta a Sfoglia online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 109

  1. Milvia Angela Codazzi scrive:

    BRAVIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII e continuate così. Tanti auguri per il quarantesimo anno della Leal.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?