Operazione STOP YULIN FESTIVAL a Bologna con la presenza di Leal

LEAL YULIN 31 marzo a Bologna dalle 15.00 alle 18.00 Velostazione Dynamo, via Indipendenza 71z.

Con un evento organizzato da Action Project Animal APA “Operazione YULIN” interviene direttamente in Cina per fermare il massacro dei 10000 cani che ogni anni vengono sacrificati durante il Festival di Yulin e per far conoscere al mondo il DogMeat e tutte le problematiche legate al consumo della carne di cane.

YULIN_2018Il 31 marzo a Bologna verrà illustrato il progetto: saranno presenti Davide Acito, fondatore dell’associazione Action Project Animal, che presenterà il nuovo progetto YULIN 2018, e Ugo Bettio, responsabile di LEAL Lega Antivivisezionista sezione Pavia, che prenderà la parola rappresentando la nostra associazione e darà voce a tutti gli animali di ogni specie uccisi per scopi alimentari in tutti i Paesi del mondo e promuoverà una alimentazione e uno stile di vita vegan. Sarà presente un ospite SPECIALE che sta profondendo energia e impegno per la causa animale.

 Vi aspettiamo! 

→ Pagina fb evento

Per info:
actionprojectanimal@gmail.com
392 6093670 Laura
338 8374634 Niko


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  LEAL informa, Proteste e Incontri |
 T A G  , , , , , , , |
2 commenti

2 risposte a Operazione STOP YULIN FESTIVAL a Bologna con la presenza di Leal

  1. Fabrizio scrive:

    Boicottiamo tutti i prodotti che possiamo e che provengono dalla Cina, solo toccandoli nelle tasche potremmo ottenere qualcosa.

  2. Milvia Angela Codazzi scrive:

    Bravi.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?