“Nati per morire”

Gli investigatori di BUAVcanile2 (Unione britannica per l’abolizione della vivisezione) si sono infiltrati per 8 mesi presso il laboratorio di sperimentazione animale di proprietà del colosso farmaceutico statunitense Merck Sharp & Dohme (MSD)L’indagine, condotta nel 2013, ha fatto emergere un quadro agghiacciante: negli 8 mesi trascorsi all’interno del laboratorio sarebbero stati uccisi, secondo BUAV, 92 cuccioli di cane, 15 di gatto, 10 femmine di cane adulte e un numero sconosciuto di vitelli, polli e conigli. Ciò che fa più impressione nel video è la totale mancanza di sensibilità dei vivisettori. Dopo aver sezionato un cucciolo di beagle, si sente l’operatore esclamare Questo è fatto. Potete andare a getterlo nel bidone“. Come fosse spazzatura. All’interno di questo laboratorio i test vengono solitamente condotti su cuccioli di cane di massimo 5 settimane e su cuccioli di gatto di circa 8. I piccoli beagle vengono separati dalle madri a 4 settimane e le femmine adulte vengono uccise quando non servono più come fattrici.

La direzione del laboratorio si è difesa dichiarando, al MailOnline, che la struttura aderisce a tutti gli standard normativi di test e sviluppo di vaccini. Inoltre ha dichiarato tramite un suo portavoce che Il benessere degli animali è fondamentale per la nostra missione. Tutte le ricerche dentro il centro vengono fatte da personale qualificato e addestrato. Le nostre strutture sono in piena conformità a tutte le leggi e regolamenti, le procedure e le strutture sono regolarmente riviste e controllate dalle autorità di regolamentazione competentiNon vogliamo discutere la conformità o meno del laboratorio. Non ci interessa. In discussione per noi animalisti è la legge che permette tutto questo.Il terrore e i gemiti dei cuccioli condannati a morte nel video parlano chiaro.


 CATEGORIE  LEAL informa, Vivisezione |
 T A G  , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?