Modena: grande successo della manifestazione animalista

Sabato 28 giugno un migliaio di persone sono scese in piazza per dire basta agli esperimenti invasivi sui macachi rinchiusi nello stabulario dell’università di Modena.
La manifestazione organizzata da Animal Amnesty ha visto la collaborazione di numerose associazioni, tra cui la nostra.

modena 28 giugno_2

“Siamo molto soddisfatti del corteo di sabato” ha commentato il nostro Presidente Gian Marco Prampolini (foto al centro) “il Rettore ceda i macachi ora”.  Una ricerca cruenta e crudele quella operata sugli animali presenti nello stabulario, che non prevede nemmeno l’utilizzo di anestesia per gli interventi. Una sperimentazione che potrebbe essere condotta senza l’ausilio degli animali. Opinione condivisa anche da 90 parlamentari della Repubblica che nei giorni scorsi hanno sottoscritto un appello al Rettore dell’Ateneo emiliano per la liberazione delle scimmie.
Il corteo si è svolto nella massima civiltà e nel massimo rispetto della cittadinanza, che lungo il percorso si è interessata ai motivi della protesta, e in alcuni casi unita ai manifestanti.
Il movimento antivivisezionista è tornato in piazza, e si è fatto sentire di nuovo forte e deciso.


 CATEGORIE  LEAL informa, Proteste e Incontri |
 T A G  , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?