L’importanza e il futuro dei metodi sostitutivi alla vivisezione nella sperimentazione animale

È online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 107 autunno 2017 con i contributi di: Gian Marco Prampolini, Bruna Monami e la raccolta delle nostre petizioni e volantini. Buona lettura.

Sfoglia online → “La Voce dei Senza Voce” n. 107

 → ABBONATI ALLA NOSTRA RIVISTA “LA VOCE DEI SENZA VOCE” 

cover_VOCE_107L’articolo di Bruna Monami
vicepresidente LEAL

Sono molte decine di migliaia le sostanze chimiche che entrano in contatto con l’uomo. Solo poche sono state testate. L’importanza di conoscere gli effetti futuri sull’uomo è evidente; troppe volte sostanze che erano state ritenute innocue hanno provocato danni pesanti.
Nel 2017 l’uso del modello animale risulta anacronistico poiché i risultati degli esperimenti condotti sugli animali sono approssimativi. Ad esempio, nei test di cancerogenesi i falsi positivi sono pari al 50%. Gli effetti macroscopici delle sostanze sono noti ma non le conseguenze a lungo termine. Una cosa poco verificata sono gli effetti prodotti sul sistema ormonale umano: questa è una cosa assolutamente specifica e va fatta studiando il sistema umano.
I problemi collegati all’uso del modello animale sono stati evidenziati da un gruppo di ricercatori esperti americani che per conto del National Medical Institute americano hanno redatto un testo scientifico che sottolinea l’inadeguatezza dell’approccio tossicologico nel valutare le sostanze chimiche e propongono un nuovo metodo basato sui sistemi integrati cellulari. Nella ricerca non basta osservare il danno immediato (es. danni fisici o morte del ratto) ma bisogna arrivare a capire quali sono i danni futuri che potranno essere prodotti con effetti a cascata.
Si cambia l’approccio scientifico al problema, non più la registrazione dell’effetto ma la comprensione del meccanismo. L’uso dei metodi alternativi per la valutazione dei pericoli che le sostanze comportano, riducendo al contempo il numero di test effettuati sugli animali, viene raccomandato anche dal REACH che è il regolamento dell’Unione europea adottato per migliorare la protezione della salute dell’uomo, e dell’ambiente, dai rischi delle sostanze chimiche. Il regolamento REACH si applica contemporaneamente in 28 Stati membri, contrariamente alle direttive che necessitano di un atto nazionale di recepimento (in Italia per attuare le disposizioni di una direttiva occorre fare un decreto legislativo).
Un grande impulso allo studio delle cellule è stato dato da Shin’ya Yamanaka, Premio Nobel per la Medicina nel 2012, che ha capito come ottenere cellule staminali partendo da cellule adulte. Le cellule staminali sono cellule che possono essere differenziate per formare qualunque tessuto umano. Prima solo le cellule embrionali avevano questa proprietà. Questa possibilità ha aperto nuovi orizzonti per la ricerca. Negli Stati Uniti, Obama ha stanziato 200 milioni di dollari per mettere in atto un sistema di ricerca basato sullo studio di cellule umane.
Il futuro della ricerca è quello di studiare il reale meccanismo per cui si producono effetti dannosi. La necessità di testare le sostanze chimiche è evidente; il bisogno attuale è quello di cercare gli effetti dannosi che sono ancora nascosti. Finanziare borse di studio per ricercatori che non usano il modello animale, come LEAL fa dal 1981, vuol dire contribuire al progresso della scienza per il la tutela degli animali e per la salute umana.

Bruna Monami
Vicepresidente LEAL Lega Antivivisezionista

Sfoglia online → archivio “La Voce dei Senza Voce”

Info → abbonamento “La Voce dei Senza Voce”

DONA ORA! SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI
. → Io sto con Bruno e non solo
. → Borsa di studio

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista Onlus
via L. Settala, 2 – 20124 Milano
indicando nome, cognome e indirizzo e
precisando nella causale se è per:
. nuova iscrizione
. rinnovo tessera n.
. libera donazione
. Borsa di studio ricerca metodi sostitutivi
. Progetto “IostoconBruno e non solo…”
. Ambulanza Croce a Quattrozampe
. adozioni a distanza

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. online con carta di credito in modo assolutamente sicuro e riservato

Logo standard PayPal


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  Argomenti, Donazioni, LEAL informa |
 T A G  , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?