LEAL sostiene atleta vegan che mette all’asta a 1 euro al km la sua gara di ultracycling

È partita l’asta e la ricerca di sponsor per RAI VEG 2018, iniziativa dell’atleta Paolo Barbon che partecipa alla Race Across Italy – RAI mettendo all’asta a 1 euro al km il suo percorso: i fondi raccolti saranno devoluti a LEAL e al rifugio di Collegno (Torino) → Vivi gli Animali Onlus.

Atleta vegan, Paolo Barbon ha scelto questo stile di vita tredici anni fa per motivazioni etiche: attivista per i diritti degli animali, non è nuovo a sfide sportive e di generosità. Fondatore del movimento Bike for Animals (→ pagina fb) ha deciso di aderire alla Race Across Italy – RAI, gara di ultracycling non stop con partenza da Silvi Marina (Teramo) ed aperta alla partecipazione di solitari (sia self-supported che con veicolo al seguito) e team da 2 o 4 ciclisti (in staffetta). La sesta edizione partirà il prossimo 28 aprile.

BIKE_FOR_ANIMALS_E_RAIPaolo Barbon, assieme ad un equipaggio interamente vegano, prenderà parte alla Race Across Italy per portare alta la bandiera di uno stile di vita rispettoso di ogni essere vivente. L’equipaggio che seguirà Paolo per tutta la durata della gara sarà composto da due autisti, un preparatore atletico e un meccanico. Quindi servirà un mezzo in grado di potere trasportare la bici di ricambio, le attrezzature varie, l’abbigliamento da gara di Paolo e il cibo: per questo si stanno cercando degli sponsor. Paolo Barbon non è nuovo ad imprese di questo genere, sempre strettamente legate alla difesa dei diritti degli animali non umani. Nel 2012 ha ideato e preso parte in prima persona al Tour Bike for Pets: 2.200 km in bicicletta contro la corrida e contro le perreras (i canili-lager spagnoli), percorrendo assieme a due compagni di viaggio i km che separano Torino da Siviglia in 13 giorni. Nel 2014 ha ideato e preso parte in prima persona, assieme ad un compagno di viaggio, la seconda parte del tour nato nel 2012, il Basta Corrida Tour: 2.500 km in bicicletta contro la corrida, percorrendo il tragitto Torino-Caceres in 14 giorni. Nel 2016 ha ideato e preso parte in prima persona, assieme ad un compagno, il Basta Corrida Veg Tour di 2.700 km, sempre in bicicletta, da Torino a Madrid. Tutte queste manifestazioni hanno avuto un grosso impatto mediatico ed in alcuni post su fb, scritti da importanti associazioni di protezione animale come Igualdad Animal, si sono potuti riscontrare decine di migliaia di like (più di 28.000!) e centinaia di commenti. In tutte e tre le edizioni dei tour si è inoltre raccolto cibo per animali per un totale di circa 2.000 kg di alimenti, donati poi a diverse realtà spagnole di difesa animale.

Al seguito della gara Paolo sarà sostenuto da sportivi, amici e attivisti per gli animali. Parte fondamentale la campagna NOMATTATOIO, presente in molte città italiane con l’organizzazione di presidi davanti ai mattatoi, anche a Silvi Marina in occasione della partenza della gara.

→ Evento fb “Bike for animals” RAI con chilometri assegnati

→ Race across Italy

contatti Paolo Barbon
mob. 347 8594552
brbpla66@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  Argomenti, Donazioni, LEAL informa |
 T A G  , , , , , |
3 commenti

3 risposte a LEAL sostiene atleta vegan che mette all’asta a 1 euro al km la sua gara di ultracycling

  1. Giovanna Tarquinio scrive:

    Un immenso ringraziamento e altrettanta ammirazione a Paolo Barbon per un’impresa che eleva lo sport ad un ruolo altamente importante nel momento in cui svolge una funzione comunicativa per attirare l’attenzione su tematiche a carattere sociale. La grande generosità di questo atleta lo distingue per sensibilità e lo rende speciale e unico. Grazie con tutto il cuore ed infiniti auguri.

  2. Milvia Angela Codazzi scrive:

    Bello bravi.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?