LEAL sezione di Torino con Animal Renegades organizza un evento per Pasqua

No alla Pasqua di sangue. Ferma la strage! Domenica 25 marzo dalle ore 14:30 alle ore 18:00 a Torino via Roma 4 (angolo Piazza Castello): presidio scenografico aperto ad attivisti, cittadini ed associazioni.

leal evento torino pasquaTra le tradizioni pasquali c’è quella, assurda, di mangiare la carne di agnelli e capretti. Sono cifre spaventose quelle che documentano l’autentico massacro ai danni di questi animali, costretti, nella loro breve vita, a subire sofferenze indicibili e gratuite, in ossequio a un’anacronistica e crudele tradizione: la Pasqua cristiana non ha nulla a che fare con la strage di milioni di agnellini, in quanto Cristo, vero agnello pasquale, ha immolato se stesso per riscattarci dalla malvagità, dalla ingiustizia e da tanti altri mali che affliggono l’uomo e il creato.

È per questo motivo che, proprio nella Domenica delle Palme, si organizza un evento scenografico per chiedere ai passanti che intendono cibarsi delle giovani carni degli agnelli, di fermarsi a riflettere e di riconoscere in quel “cibo” degli esseri senzienti, sensibili e sofferenti e quindi di voler risparmiare loro la vita, quale importante primo passo verso un’alimentazione etica.

→ PAGINA FB DELL’EVENTO


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
 T A G  , , , , , |
2 commenti

2 risposte a LEAL sezione di Torino con Animal Renegades organizza un evento per Pasqua

  1. Giovanna Tarquinio scrive:

    La religione cristiana e le altre fedi che celebrano rituali in cui si sacrificano gli animali sono colpevoli. Il Papa che ha voluto chiamarsi Francesco, del quale non ne onora certo il nome, come altri papi precedenti, non ha mai speso UNA parola a difesa degli animali. Spetterebbe a lui parlare contro questi sacrifici ma ci scommetto che anche lui mangia l’agnello. Ricordiamoci del sacrificio di Isacco: sacrificare il montone al posto del figlio. Da lì. è nato il tutto. Rivendico la mia scelta laica e il mio totale allontanamento da una fede manipolata dalla Chiesa, che non ha nulla a che fare con Gesù. Gesù era un ebreo che apparteneva agli Esseni che erano vegetariani, per chi non lo sapesse. La Chiesa Cattolica è altro.

  2. Milvia Angela Codazzi scrive:

    Bravi.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?