LEAL IN PRIMA LINEA AL PRESIDIO NAZIONALE CONTRO LA CACCIA

Vi invitiamo numerosi sabato 21 settembre dalle 14.00 alle 17.00 al presidio organizzato da LAC contro la caccia a Milano in piazza Duca d’Aosta Palazzo Pirelli (Stazione Centrale). Una protesta pacifica contro chi preme il grilletto per sfogare una passione sanguinaria e violenta.
Per raggiungere piazza Duca d’Aosta consigliamo la M2 (metro verde o gialla), fermata Centrale, oppure il treno.
Il nostro presidio si svolgerà grazie ad una “massa critica” che si muoverà nella piazza in un grande cerchio, simbolo di tutti coloro che, uniti in difesa degli animali, grideranno il loro NO ALLA CACCIA!


VERGOGNOSA LOMBARDIA: la Regione Lombardia vince quest’anno la “maglia nera” per la deregulation venatoria in Italia. Il calendario venatorio lombardo è stato emanato illegittimamente con una legge e non un atto amministrativo, espediente che impedisce un qualsiasi ricorso diretto al Tar.
Inoltre, questo calendario è stato approvato nel lontano 2004 e sta andando avanti ad libitum. Non esiste neanche un piano faunistico venatorio, strumento obbligatorio per legge, necessario per una gestione faunistica su base regionale.
Come se questo non fosse sufficiente, malgrado la caccia inizi la terza domenica di settembre, anche quest’anno si assiste all’apertura anticipata a Brescia, con grave danno e disturbo per tutti gli animali selvatici e le attività turistiche ancora in atto. Non si è raggiunto il fondo nemmeno con la consueta deroga allo storno, che infatti partirà dal 1 settembre. Un altro regalo ai soliti privilegiati che potranno metter mano al fucile.

Dove però la Regione Lombardia ha dato il peggio di sé quest’anno, la vera aberrazione giuridica e scientifica, è stata la riapertura degli enormi impianti (roccoli) per la cattura di uccelli selvatici, da regalare poi ai cacciatori come richiami vivi.

Negli infiniti tentativi di azzerare le convenzioni europee sulla tutela della fauna e le competenze dello Stato, la Giunta regionale, con una delibera, riapre 24 luoghi dell’orrore a Brescia, Bergamo e Lecco per imprigionare ufficialmente 12.700 tra merli, tordi bottaccio, tordi sassello e cesene.

PER INFORMAZIONI E DETTAGLI SUL PRESIDIO E SUI FLASH MOB CHE SARANNO ORGANIZZATI DURANTE L’EVENTO:
→ Pagina fb evento


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE o BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT04Q0306909606100000061270
. PayPal – online

LEAL DA 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE. AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 


 CATEGORIE  LEAL informa, Proteste e Incontri |
 T A G  , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?