LEAL ad Amatrice e dintorni e la storia di Daniela che ha perso tutto. O forse no

Ferragosto è passato da pochi giorni, e sabato 18 agosto LEAL è tornata a portare aiuti ad Amatrice sui luoghi del terremoto con varie tappe tra cui Sommati per incontrare Daniela, una volontaria del posto.

Sotto una pioggia battente, due furgoni carichi di cibo, farmaci, antiparassitari per cani e gatti, cucce e speciali bauli termici adatti a contenere scorte alimentari destinate agli umani e agli animali utili a chi vivendo nelle roulotte ha pochissimo spazio a disposizione.

Gian Marco Prampolini, presidente di LEAL, Alessandra Schiavini e Giovanna Rossi, responsabile della sezione LEAL Monza e Brianza, sono stati raggiunti da Stefania Corradini, responsabile LEAL Ferrara, che a sua volta ha consegnato molte scorte di pappe e coperte.

Chi arriva in quei luoghi da una routinaria normalità ha la sensazione di essere in fase di allunaggio: un silenzio al quale non si è abituati e un paesaggio urbano ancora distrutto fermo alle ore 3:36 del 24 agosto 2016 quando una scossa di magnitudo 6.0, alla quale ne sono seguite molte altre, ha sconvolto la vita di migliaia di persone.

La catastrofe ha segnato anche la vita di Daniela, una volontaria che dopo il terremoto che le ha distrutto la casa si è trovata a vivere in una roulotte. Uno stravolgimento ancora in atto che non le ha impedito, nonostante anche qualche problema di salute e la perdita dei suoi beni, di occuparsi dei cani e gatti randagi del territorio, esattamente come faceva prima del sisma.

Daniela racconta che percorre le vie tra le macerie con la sua macchina carica di pappe e raggiunge i vari punti in cui gli animali la aspettano, cani e gatti ma non solo! Si sono aggiunti alla comitiva anche una volpe e dei ricci che ormai riconosco la sua auto e attendono con i gatti e i cani il suo arrivo e l’ora del pasto. Sfama e cura gli animali che ha sempre seguito ma denuncia un aumento sul suo territorio di azione di cani e gatti mai visti prima, in buono stato di salute e confidenti, il pelo che per i primi tempi è lucido e pulito il che fa pensare ad animali di famiglia abbandonati di proposito in quel luogo perché è noto il suo impegno per i randagi.

LA VERGOGNA DI NUOVI ABBANDONI NELLE ZONE DEL TERREMOTO

LEAL si è impegnata a sostenere Daniela e stigmatizza questi abbandoni vergognosi ricordando che abbandonare un animale è un reato. Chi da condizioni di agio e comodità porta i propri animali per abbandonarli da Daniela si approfitta in modo infame della fatica di una donna rimasta sola ad aiutare gli ultimi degli ultimi.

Daniela ad oggi vive in una roulotte e non possiede più nulla. Ha perso tutto. Ma forse no: le sono rimasti la sua forza, la generosità e il suo buon cuore, la sua dignità e la sua instancabile voglia di fare ma soprattutto i suoi amici animali.

Ringraziamo Daniela per essere un esempio e staremo con lei. Facciamo che Daniela trovi il calore di tanti nuovi amici!

Chi pensa di potere in qualche modo aiutarla contatti la sede LEAL:
tel. 02 29401323
lealsede@leal.it
PEC leal@pec-legal.it

Questo slideshow richiede JavaScript.


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE o BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. PayPal – online

LEAL DA 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE. AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 


 CATEGORIE  Argomenti, Donazioni, LEAL informa, Sezioni |
 T A G  , , , , , , , , , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?