LEAL a Palermo per l’emergenza randagismo in Sicilia

Giovedì 29 marzo 2018 LEAL sezione Palermo, con altre associazioni locali hanno incontrato i deputati del Movimento 5 Stelle all’ARS. L’incontro è stato organizzato come momento di confronto sul tema randagismo ascoltando i volontari che vivendo l’emergenza nel quotidiano sono le persone più adatte a segnalare criticità e possibili soluzioni.

raduno emergenza randagismo palermo LEAL PALERMO

Giusi Terrazzino, responsabile LEAL della sezione, riporta i punti essenziali della riunione: “Le associazioni presenti hanno esposto un piano concordato per potere risolvere definitivamente il problema randagismo. Sono stati segnalati problemi quali il caro appalti che sposta i cani dal nostro canile lager in ristrutturazione presso altre strutture con conseguente emorragia di denaro e in totale assenza di controllo. Si è parlato dell’assoluta assenza di strutture idonee, di un gattile comunale, della carenza di canili e gattili fuori la circoscrizione che si occupino della sterilizzazione che rimane l’unico mezzo per combattere il randagismo che, ricordiamo, ha numeri sconfinati per i cani e ancor di più per i gatti perché assolutamente non considerati. È stata chiesta l’istituzione di un’anagrafe felina regionale sia per gatti padronali che per gatti vaganti (appartenenti a colonie feline, ma non solo). Anche per loro abbiamo parlato dell’avvio di un’attività di monitoraggio e controllo sul territorio, purtroppo da sempre ignorata.
Il randagismo esiste anche e soprattutto nel mondo felino, non esistono solo i gatti che vivono in colonia, ma ci sono migliaia di gatti sul territorio, invisibili agli occhi di molti ed ignorati soprattutto dalle istituzioni. Le sterilizzazioni, il soccorso e le cure veterinarie spettano ad ogni gatto randagio così come ad ogni cane, assunto per noi ovvio ma purtroppo non altrettanto ovvio per gli organi preposti al controllo.
È stata chiesta la creazione di un ricovero sanitario per gatti, che differisca dalle minuscole gabbie destinate ai polli poste in canile a Palermo davanti alle gabbie dei cani che provocano un incessante abbaio ed è per questo motivo che al canile del capoluogo si contesta reato di maltrattamento. Noi volontarie li recuperiamo e per curarli promuoviamo una raccolta fondi presso privati cittadini.
Le associazioni presenti sul territorio si sono rese disponibili a confrontarsi con le istituzioni garantendo la massima collaborazione”.

LEAL sezione Palermo
Giusi Terrazzino
lealpalermo@libero.it


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 
 → IL TUO 5X1000 A LEAL C.F. 80145210151 

SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
 T A G  , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?