La svolta di Gucci: fur free dalla prossima stagione e il ricavato di quest’anno andrà agli animali

Gian Marco Prampolini presidente LEAL, associazione da sempre allineata alle battaglie per i diritti degli animali, contro l’uso di pellicce e a favore di un abbigliamento etico, plaude alla decisione del brand e all’annuncio di Marco Bizzarri, presidente e ad di Gucci, e Alessandro Michele, direttore creativo, che hanno dichiarato che dal prossimo anno Gucci non ne farà più uso in collezione.

gucci“Essere socialmente responsabili è uno dei valori fondamentali di Gucci e continueremo a cercare di fare di più per l’ambiente e gli animali. Speriamo che questa scelta possa contribuire a ispirare l’innovazione e diffondere consapevolezza, cambiando l’industria della moda e del lusso in meglio”.

Aggiunge Prampolini: “Ci sono in atto cambiamenti inarrestabili e irreversibili e ci auguriamo che sempre più stilisti abbraccino la fur free policy. Questo segnale è molto importante perché viene da uno dei più grandi marchi di moda e come tale farà tendenza e sarà di esempio per tanti altri”.


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  Argomenti, LEAL informa, Vivere eticamente |
 T A G  , , , , , , |
1 commento

Una risposta a La svolta di Gucci: fur free dalla prossima stagione e il ricavato di quest’anno andrà agli animali

  1. Milvia Angela Codazzi scrive:

    Speriamo che sia tutto vero.

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?