Il nostro pianeta è la discarica della plastica che invade l’aria, l’acqua potabile e il nostro cibo

Nella civile Europa solo il 30% dei rifiuti in plastica viene riciclato: imballaggi in pet, frutta e verdura confezionate, vestiti riempiono di plastica le nostre vite e le nostre case. L’Unione Europea vuole risolvere il problema senza ridurre l’uso della plastica ma con questa petizione che LEAL firma e diffonde se ne chiede l’abolizione.

FIRMA LA PETIZIONE → Noi affoghiamo nella plastica: la UE deve attivarsi

LEAL AMBIENTE SOMMERSI PLASTICA E PETIZIONE

Gli esseri umani producono 322 milioni di tonnellate di plastica ogni anno: in 20 anni questa cifra raddoppierà secondo le stime dell’Unione Europea. Le materie plastiche sono economiche, molto versatili e difficilmente biodegradabili. E proprio quest’ultima caratteristica è la causa di enormi problemi ecologici. Vengono generati enormi quantità di rifiuti di plastica che devono essere riutilizzati o smaltiti. Sebbene vi siano raccolte selettive, zone adibite al riciclaggio e contenitori appositi, il 70% dei rifiuti di plastica finisce negli inceneritori e nelle discariche o in natura. Circa 25 milioni di tonnellate di plastica ogni anno inquinano fiumi, mari e spiagge in tutto il mondo. Il Danubio trascina ogni anno 1.533 tonnellate di plastica nel Mar Nero. È l’equivalente di 150 camion della spazzatura, sebbene il rapporto includa solo pezzi di plastica di medie dimensioni. Nel frattempo, le particelle di plastica invadono l’aria, l’acqua potabile e il nostro cibo.

Questa la conclusione alla quale è giunta la Commissione Europea, che vuole risolvere il problema attraverso la sua strategia di contrasto presentata il 16 gennaio 2018. Per quanto sia possibile, è discutibile: non contiene misure concrete per evitare o ridurre l’uso della plastica. Infatti, fino al 2030, tutti i contenitori di plastica devono poter essere riutilizzati o riciclati. Ma la soglia di riciclaggio dovrebbe arrivare almeno al 55%. Non si riutilizzano o riciclano contenitori in pet che potrebbero essere adatti a questo. Alcuni vengono bruciati o usati per produrre fibre tessili e plastiche inferiori.


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5X1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. PayPal – online


 CATEGORIE  Ambiente, LEAL informa, Proteste e Incontri |
 T A G  , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?