Giustizia per KJ2 atto secondo: due indagati

Riaperte le indagini per la morte di KJ2: sono indagati l’ex presidente della Provincia Ugo Rossi (che il 27 luglio 2017 firmò l’ordinanza di cattura o abbattimento di KJ2) e Maurizio Zanin, dirigente del Servizio foreste e fauna della Provincia.

KJ2 E CUCCIOLI 24 NOV 2018

Dopo l’opposizione da parte di LEAL, rappresentata dal legale David Zanforlini, e di altre 10 associazioni all’archiviazione del fascicolo sulla morte dell’orsa KJ2, il Gip di Trento Marco La Ganga ha deciso di riaprire le indagini iscrivendo nel registro degli indagati Ugo Rossi e Maurizio Zanin, che saranno interrogati sul perché non abbiano ritenuto di sedare l’orsa trasferendola poi in area protetta nazionale o europea.

Ricordiamo che l’ordinanza di abbattimento di KJ2 motivata dalla pericolosità dell’animale è stato messo in atto il 12 agosto del 2017. Per il PM Marco Gallina, titolare dell’indagine, l’uccisione avvenne per uno stato di necessità visti i falliti tentativi di cattura dell’orsa e da qui la richiesta di archiviazione dell’inchiesta ma la conclusione è stata contestata da LEAL attraverso il suo legale David Zanforlini e da altre 10 associazioni. In data 13 novembre 2018 il giudice La Ganga ha riaperto le indagini e fatto importante, mentre in prima battuta il procedimento era stato aperto contro ignoti ora invece ci sono due indagati.

LEAL aveva subito stigmatizzato l’uccisione immediata dell’orsa senza averne prima tentato la cattura, uccisione aggravata del fatto della presenza della prole e anche nell’opposizione all’archiviazione è stato sottolineato l’abbandono dei cuccioli che privati della madre sono stati messi in pericolo di vita. LEAL ricorda anche le numerose richieste per avere notizie sullo stato di salute dei piccoli senza ottenere alcun aggiornamento.

→ Leggi l’articolo online L’Adige 22.11.2018

KJ2 sul sito LEAL
→ Caccia all’orsa
→ Giustiziata Mamma Orsa
→ Dove sono i cuccioli?
→ LEAL si oppone all’archiviazione
→ LEAL in aula per KJ2


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE o BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. PayPal – online

LEAL DA 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE. AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 


 CATEGORIE  Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri |
 T A G  , , , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?