Galline, galletti e pulcini: il loro tormento nasce dall’uovo

Ogni giorno nel mondo si consumano centinaia di milioni di uova. Sono cifre impressionanti che rendono solo minimamente l’idea del girone infernale che coinvolge e travolge galline e pulcini.

STOP MASSACRO PULCINI MASCHI 1
STOP MASSACRO PULCINI MASCHI 2
Per dare la possibilità a tutti di consumare uova, le galline sono state geneticamente modificate per deporre 200 a 350 uova l’anno mentre in natura ne deporrebbero solo 12 o 13 a scopo riproduttivo. Questo sta a significare che all’industria delle uova sono utili e indispensabili le galline mentre i polli che poi diventano galli non hanno valore. Per questo da sempre le aziende selezionano i pulcini alla nascita, appena schiuse le uova.

Le femmine sono destinate ad essere sfruttate come ovaiole per poi essere condannate a morte prematura, mentre i pulcini maschi, come testimoniano già da molti anni foto, investigazioni di attivisti e di lavoratori pentiti, vengono smaltiti, soffocati, tritati, bolliti vivi da apposite macchine per poi essere trasformati in mangime o addirittura, come è avvenuto tempo fa in una azienda avicola del bresciano, mettendoli in secchi e pigiandoli come l’uva.

Si parla di “macchine sessatrici” in grado di individuare il sesso del pulcino ancora prima che nasca per una selezione meno sanguinaria che comunque nulla toglierebbe all’inferno in terra a cui sono costrette galline ovaiole e polli destinati allo spiedo o a diventare mangime. Alla fine l’unica strada per vivere senza crudeltà è una, radicale e inevitabile: la scelta vegana.

Sottoscriviamo il pensiero di Frans de Waal, etologo contemporaneo, che testimonia di come la capacità di immedesimarsi nell'”altro” sia il primo passo verso scelte etiche e non violente: “Se fossi Dio, lavorerei al raggiungimento dell’empatia”.

Silvia Premoli


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


 CATEGORIE  Argomenti, LEAL informa |
 T A G  , , , , , |
1 commento

Una risposta a Galline, galletti e pulcini: il loro tormento nasce dall’uovo

  1. Maria Giovanna Tarquinio scrive:

    Condiviso appello su facebook

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?