FERMALI CON UNA FIRMA: una bellissima giornata e tante adesioni raccolte a Catania

Un grazie davvero speciale ad Angelo Scuderi, Consigliere comunale (Forza Italia), che ha certificato le firme raccolte e ha promosso con convinzione ed entusiasmo la proposta di modifica costituzionale depositata da LEAL in Cassazione per modificare l’articolo 117 inserendo nella nostra Costituzione la tutela animale. Rosalba Filippelli, responsabile LEAL Catania e provincia, ringrazia anche i concittadini che hanno firmato numerosi. Anche la stampa locale si è occupata della campagna LEAL “FERMALI CON UNA FIRMA!” → leggi l’articolo.

leal catania firme

Se vuoi firmare, per conoscere le città in cui faremo i tavoli raccolta firme
→ segui la nostra pagina fb

Se vuoi aiutarci a raccogliere le firme nella tua città chiedi info:
LEAL SEDE
Alessandra Schiavini
tel. 02 29401323
lealsede@leal.it

→ Vuoi cambiare il destino degli animali?

LEAL sezione Catania e provincia
Rosalba Filippelli
lealcataniaeprovincia@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5×1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “LIBERA DONAZIONE o BORSA DI STUDIO RICERCA METODI SOSTITUTIVI”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. PayPal – online

LEAL DA 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali.
MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITUTIVI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE. AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 


 CATEGORIE  LEAL informa, Legislazione, Proteste e Incontri, Sezioni |
 T A G  , , , , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?