COMUNICATO STAMPA LEAL – 12-06-2019 LA SPERIMENTAZIONE SUI MACACHI ALL’UNIVERSITA’ DI TORINO DEVE ESSERE BLOCCATA ORA! IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO LA FERMI

COMUNICATO STAMPA LEAL 12/06/2019

LA SPERIMENTAZIONE SUI MACACHI ALL’UNIVERSITA’ DI TORINO DEVE ESSERE BLOCCATA ORA! IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO LA FERMI.

Il Presidente di LEAL – Lega Antivivisezionista Onlus,
ha inviato una lettera al Governo del Cambiamento.

Premesso

che è iniziato il progetto di sperimentazione, invasiva e dolorosa, con grado di sofferenza “grave” e “protratta” vietata dalla legge italiana che qualifica questi come esperimenti che “Non sono autorizzabili” (Art 15, comma 2 del D.Lgs. n.26/2014) su un gruppo di 6 Macachi Rhesus, all’Università di Torino con l’Università di Pavia, per una ricerca intitolata: “Meccanismi anatomo-fisiologici soggiacenti il recupero della consapevolezza visiva nella scimmia con cecità corticale” collegata al progetto finanziato dall’European Research Council (ERC) intitolato “LIGHTUP: Turning the cortically blind brain to see: from neural computations to system dynamics generating visual awareness in humans and monkeys, che tradotto significa “INSIGHT: Riportare il cervello corticalmente cieco a vedere: da computazione neurale a sistemi dinamici generanti consapevolezza visuale negli umani e nelle scimmie.

Considerato

che gli esperimenti sui macachi sono protratti nel tempo e gravemente dolorosi, non sono obbligatori per legge, non essendo questi esperimenti di “tipo regolatorio” e quindi non richiedendo “validazione” con sperimentazione animale, vengono condotti su animali vivi creando lesioni cerebrali chirurgicamente e che il progetto coinvolge anche pazienti umani per provare protocolli riabilitativi destinati agli umani, indicando che la sperimentazione animale non è un “modello” efficace e sicuro per gli esseri umani, ma si deve comunque sperimentare nell’umano così ammettendo che gli esperimenti sugli animali, inclusi i primati, sono totalmente inutili.

La LEAL chiede al Governo del Cambiamento:

– il blocco immediato, con azioni d’urgenza, di tutti gli esperimenti sui primati non-umani (6 Macachi Rhesus) dell’Università di Torino con l’Università di Parma,

– la revoca immediata degli eventuali permessi,

– di far escludere i macachi dal progetto,

– di assicurare tutti i 6 macachi ad un centro di recupero in grado di ospitarli nel rispetto delle caratteristiche etologiche di specie,

– di far rimodulare il progetto e l’uso dei fondi ottenuti dall’European Research Council (circa 1 milione di Euro al laboratorio dell’Università di Torino) e utilizzarli per ampliare la platea di pazienti, includere stimolatori cerebrali e tecnologie non invasive all’avanguardia da utilizzare direttamente negli umani, rendendo il progetto suddetto totalmente “human-based” (cioè basati su informazioni e dati provenienti solo da studi sugli esseri umani), e direttamente applicabile all’essere umano, e quindi clinicamente utile.

Lettera al Governo del Cambiamento

(completa nel Comunicato Stampa qui sotto)

Comunicato Stampa in PDF.
Con richiesta di massima diffusione, grazie.
Leal – Lega Antivivisezionista
Science Director

 CATEGORIE  LEAL informa |
 T A G  , , , , , , , , , , , , , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?