Bocconi chiodati: un cane rischia di morire

randagioTorna l’emergenza a “bocconi chiodati” a Tortona. Non è la prima volta infatti che le forze dell’ordine rilevano in città bocconi chiodati o avvelenati, distribuiti nei parchi e nelle aree verdi della città.
Venerdì 25 luglio un cane li ha ingeriti in Corso Alessandria, una bel viale alberato vicino al centro cittadino, la zona ideale per portare a spasso il proprio pet.
I nostri volontari sono intervenuti subito accompagnando il cane in clinica a Voghera, e avvisando le autorità locali, che hanno provveduto a bonificare l’area.
Attraverso un indagine endoscopica il veterinario è riuscito ad estrarre tutti i chiodi e ora il cane si sta rimettendo.
“E’ gravissimo quanto è accaduto. Il fatto che questi bocconi siano stati disseminati in questa zona ha il chiaro intento di colpire i cani e i gatti presenti in città. Questo tipo di esche rappresenta anche un serio pericolo per i bambini, che potrebbero ingerirle accidentalmente” ha commentato Bianca Poluzzi, responsabile Leal della sede locale.

E’ stata ovviamente sporta denuncia contro ignoti da parte di Leal e aperta un’indagine da parte della Polizia Locale.

 


 CATEGORIE  LEAL informa |
 T A G  , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?