24 aprile Giornata Mondiale degli Animali da laboratorio: LEAL chiede agli scienziati un impegno etico

Dal 23 al 29 aprile si celebra la settimana dedicata alla vittime silenziose della vivisezione; nel 1979, l’associazione inglese National Anti-vivisection Society lancia la Giornata Mondiale degli Animali da Laboratorio, in seguito riconosciuta dalle Nazioni Unite, e fatta coincidere in tutto il mondo con il 24 aprile.

topi_laboratorioÈ in questa data che ogni anno associazioni, attivisti e volontari di tutto il mondo organizzano eventi di denuncia e fanno controinformazione sull’inutilità della sperimentazione in vivo, squarciando anche solo per qualche ora la cortina di silenzio che avvolge la ricerca che ad oggi continua a torturare e uccidere animali: quasi un milione l’anno in Italia e 12 milioni in Europa! Parlando di sperimentazione animale, la scienza deve riconoscere ed esplorare i propri limiti: ha fallito nel non riconoscersi alcun limite, e persevera nel mietere milioni di vittime ogni giorno nel mondo utilizzando metodi ascientifici e amorali.

Dei barbari afferrano quel cane, tanto prodigiosamente superiore all’uomo nell’amicizia; lo inchiodano su di una tavola, lo sezionano vivo per mostrarti le vene mesaraiche. Tu scopri in lui tutti gli stessi organi di sentimento che sono in te. E rispondimi, macchinista: la natura ha forse disposto tutti gli organi del sentimento in quell’animale affinché esso non senta? Ha esso dei nervi per essere impassibile? Non supporre questa impertinente contraddizione nella natura. (Voltaire, Dizionario filosofico).

Chiediamo che ogni singolo ricercatore si soffermi sulle proprie responsabilità etiche nei confronti degli animali e della Scienza, e se parole come scoperta, progresso e traguardo abbiano un senso se correlate a questi metodi ai quali la ricerca pare ancora pervicacemente e indissolubilmente legata. LEAL ricorda e sottoscrive le parole del dottor W. Hartinger, chirurgo tedesco: “Ci sono solo due categorie di dottori e scienziati che non sono contrari alla vivisezione: quelli che non ne sanno abbastanza e quelli che ne traggono un vantaggio di tipo economico”.

LEAL partecipa alla giornata con iniziative ed eventi in diverse città italiane.

LEAL DA 40 ANNI SI BATTE PER L’ABOLIZIONE DELLA VIVISEZIONE E DAL 1981 FINANZIA LA RICERCA SENZA ANIMALI. Grazie al sostegno di medici e ricercatori antivivisezionisti si può contare su una ricerca etica e scientificamente attendibile che salvaguardi la vita di uomini e animali. MA SERVONO FONDI PER FINANZIARE I METODI SOSTITITUTI CHE NON USUFRUISCONO DI SOVVENZIONI PUBBLICHE. AIUTA LEAL A SOSTENERE LA RICERCA SENZA ANIMALI! 

LEAL_5x1000_animata_det → IL TUO 5X1000 A LEAL C.F. 80145210151 
 
 → SOSTIENI LEAL: DONA ORA! 

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
LEAL Lega Antivivisezionista, via L. Settala 2, 20124 Milano
indicando sempre nome, cognome, indirizzo
e precisando nella causale: “DONAZIONE PROGETTO BORSA DI STUDIO”

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. PayPal – online


 CATEGORIE  Agenda, LEAL informa, Proteste e Incontri, Vivisezione |
 T A G  , , , , , , |
Lascia un commento

Vuoi lasciare un commento a questo articolo?