LEAL contro gli allevamenti e i mattatoi

Domenica 28 maggio LEAL sezione di Cremona allestirà un evento sociale di sensibilizzazione sotto la Galleria 25 Aprile, lato giardini di Piazza Roma, dalle ore 15.30 alle 19.00.

Cremona_Galleria_25aprileGiovanna Tarquinio, responsabile LEAL Cremona, invita alla rappresentazione artistico-culturale finalizzata a far prendere coscienza alla cittadinanza la realtà del maltrattamento e delle crudeltà perpetrate nei macelli quotidianamente sugli animali destinati all’alimentazione umana e ben celate agli occhi dei consumatori. Si tratta di una realtà terribile e sconvolgente, che non può rimanere ignorata e non può esimerci dall’indignazione, in quanto coinvolge l’uomo sul senso di responsabilità nei suoi comportamenti nel modo in cui tratta gli animali: questo vale partendo dai sistemi adottati negli allevamenti intensivi e non, durante il trasporto fino alla macellazione come atto finale.

Gli animali sono creature che soffrono per il dolore, che sono in grado di capire e di provare emozioni fisiche e psicologiche, sono in grado di comunicare ed interagire con l’uomo, non sono oggetti inanimati da sfruttare e maltrattare per i nostri interessi. Ad essi dobbiamo riconoscere il diritto di vivere in ambienti consoni alle loro esigenze etologiche, di godere della libertà, ma soprattutto di non soffrire a causa della nostra condotta. A loro dobbiamo il nostro rispetto non dimenticandoci che anche noi siamo animali, seppur diversi.

Questa è la cultura a cui dobbiamo auspicare se crediamo in una società evoluta che rifiuta ogni forma di violenza non solo nei riguardi dei nostri simili. Questo è il primo passo da compiere: il prendere coscienza di questa realtà, per arrivare a cambiare certe nostre abitudini che sono causa di terribili quanto ingiustificabili ed inutili sofferenze inflitte ad altre creature. LEAL promuove una scelta vegana dissociandosi da ogni forma di sfruttamento animale. In occasione dell’evento sarà distribuito materiale informativo su vegan, vivisezione e altre tematiche seguite da LEAL.

Vi aspettiamo!

LEAL sezione Cremona
Giovanna Tarquinio
giovanna.tarquinio@libero.it


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
T A G , , , , |
Lascia un commento

Sfoglia online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 106

È online l’ultimo numero della nostra rivista “La Voce dei Senza Voce” n. 106 estate 2017 con i contributi di: Gian Marco Prampolini, Bruna Monami, David Zanforlini, Eleonora Tarantino, Francesca Di Biase, Alessandra Schiavini, Peppo Delconte. Buona lettura.

Sfoglia online → “La Voce dei Senza Voce” n. 106

cover_VOCE_106L’editoriale di Gian Marco Prampolini
presidente LEAL

È un dato di fatto che si trovi sempre più “logico” scaricare il proprio amico a quattrozampe in mezzo a una strada. Anche questa odiosa abitudine ha un nome: maltrattamento. Ecco il perché del “Rapporto sul maltrattamento animale in Italia” che ne documenta un numero impressionante: avvenuti nel 2016, catalogati con relativa storia e iter giudiziario. La speranza è che vengano applicate giuste e severe condanne, ma quasi sempre gli esecutori materiali riescono a farla franca. È paradossale, infatti, che il nostro Governo abbia depenalizzato questi reati per snellire e velocizzare la giustizia. E allora sarà nostro dovere “recapitare” ai politici il dossier dettagliato di quanto è accaduto e continua ad accadere, per aprire quei loro miopi occhi troppo spesso complici di un simile strazio. Non scordiamoci poi, che ci siamo lasciati alle spalle la Pasqua con le consuete stragi di cuccioli di agnello. Hai voglia a sensibilizzare l’opinione pubblica, se la tv coi suoi beceri Crociani, Vissani, Cecchi Paone e politici assortiti continua a deridere gli animalisti (e non solo) che denunciano gli orrori che quotidianamente avvengono nei mattatoi, auspicando il rispetto per ogni singola vita. È violenza anche questa. Violenza verbale. Ignoranza nel voler difendere l’omertà; nell’ostinarsi a nascondere questi eccidi per salvaguardare il business della filiera della carne. Come si può schernire chi si batte contro simili atrocità? Ho avuto recentemente il privilegio di visitare alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia la mostra dedicata al pittore Antonio Ligabue e di immergermi nella bellezza dei suoi quadri “naïf” e nella sua profonda sensibilità verso gli animali. Un artista meraviglioso e semplice. Per un’ora mi sono purificato dai provocatori televisivi e ho capito che la “pazzia” di voler cambiare le cose sarà ancora più forte nei confronti di ogni abominio e dei loschi mandanti che ci circondano, privi di quella cultura interiore che non ha prezzo e che rende gli uomini migliori.

Sfoglia online → archivio “La Voce dei Senza Voce”

Info → abbonamento “La Voce dei Senza Voce”

DONA ORA! SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI
. → Io sto con Bruno e non solo
. → Borsa di studio

EFFETTUA IL TUO VERSAMENTO INTESTATO A:
Lega Antivivisezionista Onlus
via L. Settala, 2 – 20124 Milano
indicando nome, cognome e indirizzo e
precisando sempre nella causale se è per:
. nuova iscrizione
. rinnovo tessera n.
. libera donazione
. Borsa di studio ricerca metodi sostitutivi
. Progetto “IostoconBruno e non solo…”
. Ambulanza Emergenza Quattro Zampe
. adozioni a distanza

MODALITÀ DI VERSAMENTO
. tramite C/C Postale 12317202
. bonifico bancario Codice Iban: IT48U0335901600100000061270
. online con carta di credito in modo assolutamente sicuro e riservato

Logo standard PayPal


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa |

Lascia un commento

Anche a RadioVeg.it si parla del “Rapporto maltrattamento animale in Italia 2016”

Ringraziamo RadioVeg.it per l’intervista dedicata al dossier “Rapporto maltrattamento animale in Italia 2016”. Prevenire e fermare il maltrattamento non è semplice, serve prevenzione, educazione, sensibilizzazione e leggi ad hoc. Ognuno può fare la propria parte anche solo sorvegliando, segnalando e denunciando i casi di maltrattamento, violenza, incuria e abbandano di ogni specie animale.

Ascolta la registrazione della puntata di RadioVeg.it (08:02):

 
cover_Rapporto_maltrattamento_2016


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, LEAL informa, Vivisezione |
T A G , , , , , , , , , , , , , , , , |
1 commento

LEAL presente al Bergamo Veg-Food Festival

Domenica 28 maggio a Bergamo via Sentierone, a pochi passi dalla stazione ferroviaria, dalle ore 10 alle ore 21 (ingresso libero) la seconda edizione del festival organizzato da Festival Vegan-Etico di Associazioni e cibo da strada e Bergamo Vegan.

LEAL BERGAMO VEGAN FESTIVALLa giornata nasce per sensibilizzare visitatori e curiosi sulla bontà ma anche sulla necessità di una scelta vegan e oltre alla degustazione e vendita di buon cibo senza ingredienti di origine animale, lascia spazio alla presenza di movimenti e associazioni che allestiranno tavoli informativi e proporranno merchandising.

Lo staff LEAL vi aspetta per distribuire le copie della rivista La Voce dei Senza Voce, fresche di stampa, per raccogliere tante firme per la petizione europea contro la corrida e per consegnare il nostro materiale informativo sulla alimentazione vegan e sulle nostre attività per gli animali di ogni specie.

Abbiamo nuovo materiale informativo su tutte le tematiche protezioniste e le nuove maglie LEAL NO VIVISEZIONE in cotone organico al cento per cento: acquistandole ci aiuterete a finanziare le nostre borse di studio per una ricerca senza animali.

→ LEAL Borse di studio

→ pagina FB Bergamo Veg-Food Festival


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Agenda, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , |
Lascia un commento

Nasce a Milano il partito dalla parte degli animali

Il neonato Movimento animalista è stato presentato sabato 20 maggio a Milano presso l’Istituto dei Ciechi: dalle ore 11 come assemblea costituente e dalle ore 15.30 con apertura al pubblico alla presenza di Silvio Berlusconi, socio fondatore con Michela Vittoria Brambilla, già leader della Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, che ne ricoprirà il ruolo di presidente.

MOVIMENTO ANIMALISTA 04MOVIMENTO ANIMALISTA 02MOVIMENTO ANIMALISTA 03Il manifesto politico presentato a pubblico e stampa si basa su punti pochi punti condivisibili: al riconoscimento degli animali come esseri senzienti, al carcere certo per chi maltratta gli animali, a un sistema che preveda aiuti per curare gli animali delle famiglie meno abbienti, NO a ogni forma di sfruttamento animale, NO alla piaga dell’abbandono e del randagismo che ne deriva, NO ai divieti di accesso che limitino la libertà ai proprietari di animali.

LEAL Lega Antivivisezionista è stata invitata all’evento in qualità di associazione storica da sempre impegnata politicamente, ma non partiticamente, sul fronte della difesa di tutti gli esseri viventi, con onestà intellettuale e con trasparenza di bilancio.

Riportiamo la dichiarazione di Gian Marco Prampolini, presidente LEAL, e la sua visione e adesione al progetto: “La nascita del Movimento animalista può essere un’occasione importante se si avrà voglia di fare per prima cosa pulizia morale all’interno delle associazioni. Troppe infatti le situazioni poco chiare con speculazioni e inciuci vari creatisi tra pseudo associazioni animaliste ed istituzioni che per profitto non fanno gli interessi degli animali ma creano guadagno giocando sulla buona fede dei volontari. Questo per ribadire al solito ritornello dove si dice che le associazioni non vanno d’accordo perché ognuno guarda ai propri interessi. Si dovrà inoltre riacquistare la fiducia dei movimenti nati negli ultimi anni che tanto hanno fatto per la causa animalista. LEAL da associazione apartitica ha da sempre sostenuto qualunque credo purché per la difesa degli animali. Un’occasione importante quindi, dove vedremo attivisti di tante associazioni diverse portare avanti capillarmente nei Comuni e nelle Regioni i diritti degli animali, dalla piazza alle sedi istituzionali per finalmente sperare nel cambiamento per non solo vincere le battaglie ma la guerra a chi massacra milioni di animali per business e in nome di una falsa scienza. È un’opportunità seria e ne valuteremo attentamente le iniziative”.


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Agenda, Argomenti, LEAL informa |
T A G , , , , , , , , |
2 commenti

A passo di danza per gli animali: una serata benefit a tutta musica

È alla sua seconda edizione “A passo di zampa” un evento organizzato da Tutti In Ballo (→ iodanzo.com) patrocinato da Regione Lombardia e dal Comune di Biassono Assessorato allo Sport che vuole sensibilizzare la raccolta fondi per associazioni no profit che si occupano della cura dei nostri amici animali abbandonati e bisognosi.

A_passo_di_zampa_2017Anche quest’anno saranno protagonisti la danza e gli animali per una serata a “tutto ballo” che si terrà venerdì 2 giugno presso il Palazzetto dello Sport di Biassono via Parco 51 da mattina a notte!

Come da programma è prevista una rassegna a numero chiuso, potranno esibirsi: gruppi, duo o assoli, di ogni tipo e disciplina e verranno consegnate borse di studio per campus estivi interessanti.

Per gli appassionati meno esperti non mancherà l’occasione di divertimento, ci sarà infatti del ballo libero con musica mista con dj e dalle 21.30 si darà il via alla Marathondance, una maratona di danza dedicata a tutti, dove l’importante non è saper ballare bene ma resistere e divertirsi.

Punti informativi per gli animali, food and beverage e stand di merchandising vari. Il ricavato della serata sarà devoluto a LEAL Lega Antivivisezionista e Akita Rescue (→ www.akitarescue.it) e ad altre associazioni che si adoperano per i nostri amici animali.

Per informazioni:
info@tuttiinballo.it
→ facebook.com/apassodizampa/
→ danzart.co/a-passo-di-zampa/


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Agenda, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , |
2 commenti

Corteo nazionale a Torino: NO AGLI ZOO NO ALLA SVENDITA DEL PATRIMONIO PUBBLICO

Riportiamo il comunicato congiunto riferito a una questione che vede presente e coinvolta LEAL Lega Antivivisezionista che fa parte con altre sigle dell’organizzazione del corteo nazionale a Torino “NO AGLI ZOO NO ALLA SVENDITA DEL PATRIMONIO PUBBLICO” alla cui riuscita collabora anche Animal Renegades.

LEAL_Torino_bus_manifestazioneGian Marco Prampolini, presidente LEAL spiega: “La nostra associazione è da statuto impegnata ed attiva verso tematiche di liberazione animale, diffondendo la cultura della abolizione degli zoo e di ogni tipo di schiavitù e sfruttamento animale. Per questo troviamo davvero impensabile come oltre a non provvedere alla chiusura degli zoo esistenti, si pensi di aprirne di nuovi che portano nomi di fantasia ma che sono sempre luoghi in cui gli animali vengono esibiti e reclusi in condizioni incompatibili con la loro natura. LEAL ha partecipato al finanziamento della campagna sui mezzi pubblici torinesi in merito all’evento e alla questione zoo perché i cittadini torinesi devono essere informati e la loro partecipazione è prioritaria. Continueremo a mantenere alta l’attenzione sulla questione”.

COMUNICATO CONGIUNTO

CORTEO NAZIONALE: NO AGLI ZOO NO ALLA SVENDITA DEL PATRIMONIO PUBBLICO

Sabato 27 maggio ore 14 Porta Susa (piazza XVIII Dicembre) Torino, il corteo partirà alle ore 15 da Porta Susa a Parco Michelotti.

Facciamo appello a tutte le persone che hanno a cuore il diritto alla libertà di ogni individuo, la difesa del patrimonio ambientale e la salvaguardia dei beni comuni a costruire con noi la mobilitazione nazionale che culminerà con la manifestazione “NO AGLI ZOO NO ALLA SVENDITA DEL PATRIMONIO PUBBLICO, A DIFESA DELL’AMBIENTE E DEI BENI COMUNI” che si terrà a Torino sabato 27 maggio 2017.

In qualità di cittadini, di ambientalisti, di animalisti, di libertari, di difensori della tutela dei beni comuni da qualunque forma di speculazione e di aggressione privatistica, non accettiamo e mai accetteremo che le logiche del mercato schiaccino i diritti fondamentali degli individui, indipendentemente dalla specie a cui appartengono!

Nel 1987 chiude lo zoo del parco Michelotti a Torino: grazie alle proteste della cittadinanza termina la sofferenza degli animali detenuti nella struttura. La chiusura dello zoo di Torino rappresenta il diritto di ogni animale a vivere libero nel proprio ambiente naturale, importante tappa nella storia del movimento animalista italiano.

Oggi, a trent’anni di distanza, la nuova giunta comunale di Torino guidata da Chiara Appendino, raccogliendo e facendo proprie le decisioni della giunta precedente, è intenzionata a portare avanti il progetto del nuovo zoo. Il sito prescelto è ancora quello del Parco Michelotti, un’area di grande pregio naturalistico situata sulle sponde del Po nel pieno centro della città, che da trent’anni attende di essere riaperta ai cittadini, e che rischia invece di essere privatizzata.

Il piano del Comune prevede infatti la svendita del parco a Zoom – soggetto privato che già gestisce uno zoo in provincia di Torino – per un periodo di ben trent’anni (rinnovabili poi per ulteriori venti). Il progetto, tuttora piuttosto generico, prevede la realizzazione di una voliera, di una “fattoria didattica” con animali “domestici” provenienti da tutto il mondo, di una “biosfera” dedicata all’ambiente tropicale e di un “ecosistema del Rio delle Amazzoni” con animali esotici. Tutto questo dovrebbe sorgere su un parco pubblico affiancato da un corso cittadino a grande scorrimento il cui traffico aumenterebbe notevolmente con gravi disagi per i residenti. Le strutture del nuovo zoo, sottrarrebbero per sempre un bene pubblico ai cittadini.

Di fronte a tale scempio, denunciamo la grave mancanza della nuova amministrazione comunale, eletta sulla base di un programma che prevedeva un esplicito NO ad ogni forma di detenzione di animali e di privatizzazione degli spazi pubblici, ma che tuttavia si è schierata a favore del nuovo zoo, sotto la minaccia di fantomatiche multe plurimilionarie, che appaiono del tutto inverosimili da un punto di vista legale. La scelta di appoggiare il nuovo zoo rappresenta piuttosto la chiara smentita di quanto promesso in campagna elettorale, per l’assenza della reale volontà politica di contrastare il progetto figlio dell’amministrazione precedente.

Non è pensabile che oggi quel luogo simbolo torni ad ospitare uno zoo! Se questo dovesse essere realmente realizzato, ciò non rappresenterebbe soltanto un gravissimo sfregio per la città di Torino, ma un duro colpo per tutto il movimento animalista e ambientalista e per chiunque si batta a tutela degli spazi pubblici contro privatizzazioni e cementificazioni. Non si tratta quindi di una battaglia locale, ma di una lotta che riguarda tutti, senza limiti geografici.

Comitato promotore: ENPA, LAC, LAV, LEAL, LEGAMBIENTE, LIDA, OIPA, PRO Natura, SOS Gaia. In collaborazione con Animal Renegades.

→ scarica il volantino “Manifestazione nazionale NO ZOO a Torino”

LEAL_Torino_manifestazione


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , , , , |
Lascia un commento

LEAL a Cremona: un percorso teatrale per conoscere e rispettare gli animali

Il 12 maggio a Cremona si è tenuto uno spettacolo molto apprezzato: un percorso didattico rivolto agli studenti intitolato “Amimali_Uomini” della compagnia “Theatro del Vicolo” di Parma.

LEAL CREMONA TEATRO 01Lo spettacolo ha concluso un progetto didattico ampio e approfondito, che ha coinvolto le discipline di Storia dell’Arte e Inglese per sensibilizzare i giovani nei confronti degli animali attraverso il cinema, il teatro e la letteratura inglese che affronta appunto il rapporto tra uomini e animali. Tutte le fasi di lavoro sono state seguite da Giovanna Tarquinio, responsabile LEAL sezione Cremona, che da molti anni ormai ha creato un link tra la sua professione, la docenza, con delle attività didattiche ed extra didattiche finalizzate ad educare i più giovani alla conoscenza e al rispetto di tutte le specie viventi.

LEAL sezione Cremona
Giovanna Tarquinio
giovanna.tarquinio@libero.it


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
T A G , , , , |
Lascia un commento

LEAL in forze al corteo nazionale: NO ALLA VIVISEZIONE SÌ AI METODI SOSTITUTIVI

Anche le responsabili di sezioni LEAL di altre città al corteo che ieri a Milano è partito dal centro per arrivare in zona Città Studi dove ci sono le Facoltà scientifiche di Biologia e Veterinaria. Un corteo pacifico, serio e indignato, che ha rallentato e interrotto il traffico con lo scorrere dei suoi circa cinquecento partecipanti e che, attraverso i rappresentanti delle numerose sigle presenti, ha raccontato durante il percorso e il breve summit tenutosi a fine manifestazione la situazione estrema di tutti gli animali stabulati. Tanti gli spunti di riflessione, interessanti interventi sui metodi sostitutivi già esistenti e non da tutti applicati e sui finanziamenti alla ricerca senza animali; inoltre si è parlato di etica per una buona scienza e si è denunciata la scarsa sensibilità della politica alla questione della ricerca.

Gian Marco Prampolini, presidente LEAL, ha ricordato come l’associazione dedica energia e risorse alla lotta contro la vivisezione, finanziando le borse di studio, e sottolineando la necessità di mettere il focus sulle vaste possibilità di metodi sostitutivi già esistenti e quanto si potrebbe fare se alla vera ricerca, che può essere solo senza vittime animali, si destinassero i fondi che attualmente vengono riservati alla ricerca in vivo.

E si è ricordato Kim Buti, fondatore di LEAL, che tra i primi ha dato una “spallata” al muro del silenzio dei laboratori di vivisezione.

Un gruppo si è avvicinato alla Facoltà di Veterinaria lasciando dei ceri accesi in memoria delle vittime di una scienza criminale.

Presenti diversi media: RAI, televisioni locali e agenzie giornalistiche.
Foto courtesy Bruno Stivicevic.

Questo slideshow richiede JavaScript.

TG3 Rai Lombardia
13 maggio 2017 edizione 19.30
(estratto dal minuto 6:46 al 7:20)

TGR_Lombardia_2017_05_13_ediz_19_30


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri, Vivisezione |
T A G , , , , |
1 commento

LEAL aderisce al corteo nazionale NO ALLA VIVISEZIONE E SÌ AI METODI SOSTITUTIVI

Milano, sabato 13 maggio ore 15.00: il corteo partirà da via Palestro, fermata della metropolitana, e percorrerà le vie del centro, arrivando nella zona di Città Studi che ospita il polo universitario.

foto corteo vivisezione mi 13 maggioLEAL aderisce all’evento, organizzato da Associazione Animalisti Onlus. Il corteo vedrà la partecipazione di numerose sigle animaliste che per le vie della città porteranno la protesta e l’indignazione di attivisti e volontari per chiedere che vengano investiti fondi pubblici per passare ad una ricerca che non preveda animali.

Al termine del corteo ci saranno interventi dei referenti scientifici delle associazioni presenti, saranno dibattute le ragioni etiche che si contrappongono alla sperimentazione animale e sarà spiegato che i contribuenti a loro insaputa finanziano la vivisezione e pagano chi la pratica. Saranno raccolte le firme per sottoscrivere la proposta di LAV di destinare almeno il 50% dei fondi previsti per la ricerca a sostegno dello sviluppo e della convalida dei metodi che non fanno uso di animali.

Secondo i dati forniti dal Ministero della Salute si utilizzano in Italia 600.000 animali ogni anno per fare sperimentazione e ricerca medica nei laboratori italiani: vengono stabulati, utilizzati negli esperimenti, sottoposti a procedure crudeli e dolorose oltre ogni limite solo per produrre dati che diventano inattendibili se riferiti all’uomo. La scienza che tortura animali nei laboratori è una scienza lontana mille miglia da ogni ragione etica e vicina solo al giro d’affari che genera.

Riprendendo il comunicato dell’evento ricordiamo che: “La sperimentazione animale è una procedura che non è mai stata validata e come se non bastasse lo stop ai test sugli animali di droghe, alcol, tabacco e xenotrapianti previsto per il 2017 è stato prorogato di tre anni dalla Commissione Affari Costituzionali del Senato che ha approvato l’emendamento Cattaneo De Biasi. Anche se gli animali non fumano, non bevono e non si drogano, ogni giorno migliaia di loro continuano a subire test per verificarne gli effetti dannosi già noti da tempo: i cani fumano l’equivalente di 266 sigarette al giorno, subiscono iniezioni di droghe nell’addome o nel cervello, inalano i vapori dell’alcol immobili per giorni interi; altri vengono sottoposti a shock acustici o tattili con pinze e piastre ustionanti. Il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin non ha rispettato l’impegno sancito nel DL 26/2014 che mette al bando i test sulle sostanze d’abuso condotte sugli animali. Disattendendo l’impegno ha fatto prevalere gli interessi delle lobby farmaceutiche e dei pochi baroni e sperimentatori universitari che spesso sono quasi a fine carriera non hanno alcun motivo di scomodarsi ad applicare i metodi sostituivi di ricerca che all’estero sono già in uso”.

Aderiscono al corteo: Associazione Animalisti Onlus, LEAL Lega Antivivisezionista, LEIDAA, LAV, NALA, ENPA, IAPL Italia, Animalisti Italiani, Animal Renegades, Riscatto Animale, META, Animalisti Genovesi, Fronte Animalista, PPA, Ecoradicali, CNDAI Coordinamento nazionale diritti animali Italia.


LEAL_5x1000_animata_detil tuo 5×1000 a LEAL
C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri, Vivisezione |
T A G , , , , , , , , , , , , , , , , , , |
Lascia un commento