Apericena vegan benefica per Bike for Animals

Vi aspettiamo ad Asti all’apericena vegan benefica per Bike for Animals: sabato 25 novembre alle ore 18.30 al Wellness Fruit Bar via Gobetti 17. Il costo dell’apericena sarà definito in base al numero dei presenti. L’evento è adatto anche ai bambini e prevede un menù vegano e si potrà gustare una squisita bagna cauda veg.

Paolo Barbon, LEAL, amici, sponsor e sostenitori vi aspettano per la serata, in cui verrà illustrato il progetto Race Across Italy (RAI) e presentato il nuovo video che introduce questa impegnativa avventura:


 
Ricordiamo che il prossimo 28 aprile Paolo Barbon, insieme ad una crew totalmente vegana, prenderà parte alla Race Across Italy (RAI), che per l’occasione è stata da Paolo ribattezzata “RAIVeg2018”. Si tratta di una gara di livello internazionale che vedrà la presenza di ciclisti famosi, e quindi di una occasione importante per avere una vetrina sul mondo dalla quale esporre la causa vegana. Saranno presenti molti giornalisti anche perché la RAI (Race Across Italy) è la gara di qualificazione per la RAA (Race Across America), la più lunga ed importante gara di ultracycling nel mondo.

Per questi motivi, si è deciso di abbinare alla gara uno o più presidi “targati” NOMATTATOIO nella città di Silvi Marina, punto di partenza e di arrivo della gara RAI. Grazie alla generosità di Paolo è anche partita l’asta che mette a 1 euro al km gli 800 del percorso: i fondi raccolti saranno devoluti a LEAL e al rifugio di Collegno (Torino) → Vivi gli Animali Onlus. A oggi i km venduti all’asta sono 354: grazie di cuore a tutti i sostenitori, ogni km fa la differenza!

Info → pagina fb serata

Info → pagina RAIveg2018

Info → LEAL sostiene Paolo Barbon


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , , , |
Lascia un commento

Conigli di Forlì: dopo il tavolo tecnico LEAL chiarisce la questione catture

LEAL è stata presente in forze all’incontro per decidere sulla sorte dei conigli del Parco urbano Franco Agosto e chiede che le catture vengano fatto da personale esperto, offrendo collaborazione per supervisione. Durante l’incontro tenutosi il giorno 8 novembre 2017 le associazioni animaliste e l’Amministrazione Comunale di Forlì hanno avuto l’occasione di confrontarsi in merito alla gravissima situazione e soppressione di conigli che anche quest’anno si è creata nel Parco urbano Franco Agosto a seguito dell’epidemia di mixomatosi che ha colpito la popolazione cunicola. La malattia, che non è trasmissibile all’uomo, si manifesta ciclicamente dal 2012, anno in cui è stata sospesa, per motivi non chiari, la somministrazione delle vaccinazioni, come pubblicamente dichiarato dal dottor Rodingo Usberti Direttore dell’Area Sanità Pubblica Veterinaria in una intervista rilasciata al Resto del Carlino di Forlì in data 2 agosto 2012.

Nel corso dell’ultima riunione l’Amministrazione Comunale ha chiesto supporto alle associazioni per proseguire con le operazioni di cattura in quanto i cacciatori dell’ATC, figure designate dalle istituzioni per portare a termine le operazioni, hanno ritirato la loro offerta di collaborazione. Ufficialmente per motivi organizzativi, ufficiosamente è stato fatto intendere che siano rimasti turbati dalla risonanza mediatica e dal clamore verificatosi a seguito della recente visita ispettiva dell’Onorevole Paolo Bernini M5S, accompagnato dai Carabinieri Forestali.

LEAL CHIARISCE CATTURE CONIGLI FORLI

Venendo a mancare le figure volontarie sulle quali l’Amministrazione aveva fatto affidamento per portare a termine le catture (cacciatori), viene rivolto ai volontari delle associazioni presenti l’invito al coinvolgimento delle catture, che è stato declinato con riserva per le modalità proposte perché per le catture non si ritiene opportuno ricorrere a persone che non siano state preventivamente addestrate, dovendo trattare con degli animali estremamente sensibili e delicati. Come è stato più volte evidenziato dalle associazioni, l’addestramento specifico alla cattura della popolazione cunicola non risulterebbe fatta neppure ai cacciatori di ATC.

LEAL, ABA Associazione Benessere Animale e Follow the Bunny richiedono la possibilità di poter partecipare come supervisori, individuando nelle guardie zoofile e nei veterinari esperti in animali esotici, della associazione ABA, le figure tecnicamente più idonee ad essere garanti della tutela degli animali ospiti del parco vittime da anni di questa impietosa epidemia.

Maria Cristina Testi, responsabile LEAL sezione Modena precisa: “Catture incruente, professionali e operazioni trasparenti sono un atto dovuto alla cittadinanza e all’opinione pubblica fortemente scosse da filmati e fotografie sul web e su quotidiani d’informazione. Proponiamo il coinvolgimento per la supervisione da parte delle associazioni di volontari provenienti da altre città, visto che la sorte degli animali ospiti del parco genera preoccupazione a livello nazionale. In attesa di ricevere l’autorizzazione da parte dell’Amministrazione sulle modalità di PARTECIPAZIONE da noi proposte esprimiamo parere negativo anche all’ipotesi di ospitare, a epidemia debellata, un numero minimo di coniglietti in area recintata all’interno del Parco perché ad oggi sono sempre mancati i presupposti per garantire una sopravvivenza dignitosa per questi animali che hanno pagato a caro prezzo una gestione poco attenta alla loro tutela e benessere”.

LEAL Sezione Modena
Maria Cristina Testi
mob 340 7393451
leal.mo@libero.it


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , , , |
Lascia un commento

LEAL sostiene atleta vegan che mette all’asta a 1 euro al km la sua gara di ultracycling

È partita l’asta e la ricerca di sponsor per RAI VEG 2018, iniziativa dell’atleta Paolo Barbon che partecipa alla Race Across Italy – RAI mettendo all’asta a 1 euro al km il suo percorso: i fondi raccolti saranno devoluti a LEAL e al rifugio di Collegno (Torino) → Vivi gli Animali Onlus.

Atleta vegan, Paolo Barbon ha scelto questo stile di vita tredici anni fa per motivazioni etiche: attivista per i diritti degli animali, non è nuovo a sfide sportive e di generosità. Fondatore del movimento Bike for Animals (→ pagina fb) ha deciso di aderire alla Race Across Italy – RAI, gara di ultracycling non stop con partenza da Silvi Marina (Teramo) ed aperta alla partecipazione di solitari (sia self-supported che con veicolo al seguito) e team da 2 o 4 ciclisti (in staffetta). La sesta edizione partirà il prossimo 28 aprile.

BIKE_FOR_ANIMALS_E_RAIPaolo Barbon, assieme ad un equipaggio interamente vegano, prenderà parte alla Race Across Italy per portare alta la bandiera di uno stile di vita rispettoso di ogni essere vivente. L’equipaggio che seguirà Paolo per tutta la durata della gara sarà composto da due autisti, un preparatore atletico e un meccanico. Quindi servirà un mezzo in grado di potere trasportare la bici di ricambio, le attrezzature varie, l’abbigliamento da gara di Paolo e il cibo: per questo si stanno cercando degli sponsor. Paolo Barbon non è nuovo ad imprese di questo genere, sempre strettamente legate alla difesa dei diritti degli animali non umani. Nel 2012 ha ideato e preso parte in prima persona al Tour Bike for Pets: 2.200 km in bicicletta contro la corrida e contro le perreras (i canili-lager spagnoli), percorrendo assieme a due compagni di viaggio i km che separano Torino da Siviglia in 13 giorni. Nel 2014 ha ideato e preso parte in prima persona, assieme ad un compagno di viaggio, la seconda parte del tour nato nel 2012, il Basta Corrida Tour: 2.500 km in bicicletta contro la corrida, percorrendo il tragitto Torino-Caceres in 14 giorni. Nel 2016 ha ideato e preso parte in prima persona, assieme ad un compagno, il Basta Corrida Veg Tour di 2.700 km, sempre in bicicletta, da Torino a Madrid. Tutte queste manifestazioni hanno avuto un grosso impatto mediatico ed in alcuni post su fb, scritti da importanti associazioni di protezione animale come Igualdad Animal, si sono potuti riscontrare decine di migliaia di like (più di 28.000!) e centinaia di commenti. In tutte e tre le edizioni dei tour si è inoltre raccolto cibo per animali per un totale di circa 2.000 kg di alimenti, donati poi a diverse realtà spagnole di difesa animale.

Al seguito della gara Paolo sarà sostenuto da sportivi, amici e attivisti per gli animali. Parte fondamentale la campagna NOMATTATOIO, presente in molte città italiane con l’organizzazione di presidi davanti ai mattatoi, anche a Silvi Marina in occasione della partenza della gara.

→ Evento fb “Bike for animals” RAI con chilometri assegnati

→ Race across Italy

contatti Paolo Barbon
mob. 347 8594552
brbpla66@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, Donazioni, LEAL informa |
T A G , , , , , |
Lascia un commento

LEAL Napoli deposita le firme per chiedere subito un’ordinanza sui circhi

Il 5 novembre LEAL sezione Napoli ha deposito le 540 firme raccolte (500 è il minimo richiesto) ai sensi dell’articolo 9 del Regolamento comunale per chiedere al Sindaco di emettere subito un’ordinanza che pretenda da parte dei circhi i requisiti previsti dalle “Linee Guida per il Mantenimento degli Animali nei Circhi e nella Mostre Itineranti” elaborate dalla Commissione Cites nel 2006. Le firme sono accompagnate da una nota del presidente LEAL Gian Marco Prampolini con cui si mette in evidenza che, in vista delle istanze da parte anche dei circhi con animali: “In assenza di una specifica regolamentazione che dia indicazioni chiare sulle misure minime di ricoveri e spazi a disposizione degli animali al seguito di circhi e mostre itineranti e sugli arricchimenti ambientali da adottare per soddisfare esigenze etologiche, si rende necessario un intervento ai sensi del Dpr 31/03/1979 che attribuisce ai Comuni, singoli o associati, ed alle Comunità montane, la funzione, esercitata dall’Ente nazionale protezione animali, di vigilanza sulla osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e locali, relativi alla protezione degli animali ed alla difesa del patrimonio zootecnico”.

LEAL no-circo

Imporre una stretta alla regolamentazione relativa agli spettacoli viaggianti è quindi un atto dovuto e necessario. È una petizione che chiede di intraprendere questa azione che è la misura più rigorosa possibile che i Comuni possono applicare per garantire maggior benessere agli animali nei circhi. Nel frattempo è già stata inviata una lettera a tutti i comuni della città metropolitana in cui Paolo Treglia, responsabile LEAL sezione Napoli, sottolinea il messaggio diseducativo che rappresenta il circo con animali, perché trasmette l’idea di sopraffazione dell’uomo che obbliga gli animali a compiere azioni innaturali ed esorta gli enti a dare spazio ai circhi senza animali.

“Se il motivo della lotta contro il circo è basata sul rifiuto delle condizioni innaturali degli animali, per altri versi la questione dovrebbe interessare anche a chi è meno sensibile alla tematica animalista – aggiunge Paolo Treglia – infatti l’attendamento di un circo con animali, oltre alla gestione di procedure amministrative e burocratiche per garantire la pubblica sicurezza, prevede la gestione di ulteriori controlli da parte della Asl finalizzati alla salvaguardia dell’ambiente e della salute pubblica, in particolar modo le modalità di eliminazione di rifiuti solidi e liquidi in osservanza della vigente normativa in materia di rifiuti”.

 ULTIM’ORA! 
L’Amministrazione Comunale di Anacapri con deliberazione di Giunta Comunale n. 205 del 15.11.2017 ha aderito alla campagna per la tutela degli animali da circo promossa da LEAL Lega Antivivisezionista Onlus: → Comune di Anacapri. Notizie e comunicati.

LEAL sezione Napoli
Paolo Treglia
tel. 081 7690730 (dalle 17 alle 19) 366 3288106
lealnapoli@gmail.com
Contatto Telegram


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , , , , , |
Lascia un commento

Tavolo LEAL Cremona: appello per volontari e aggiornamenti sulle attività di sezione

Sabato 2 dicembre tavolo informativo nel pomeriggio sotto la Galleria XXV Aprile con tanto materiale informativo e gadget per regali di Natale benefit. Giovanna Tarquinio, responsabile LEAL Cremona, con le volontarie sono impegnate nelle collette alimentari per gli animali di strada e stanno consegnando tanto cibo generosamente donato dai cittadini di Cremona e paesi limitrofi.

Giovanna e le sue collaboratrici stanno facendo un censimento delle colonie feline o rifugi in difficoltà nella zona, cercando di aiutarne anche altri fuori provincia o regione. Attualmente sono solo tre persone a gestire questo lavoro impegnativo e avrebbero bisogno di volontari per suddividere i turni. Le persone disponibili a regalare qualche ora della propria settimana alla causa degli animali possono contattare Giovanna ai numeri che riportiamo sotto.

foto leal cremona gatti e notizie

Leal Cremona ha iniziato a seguire una signora di 75 anni di Crema che senza alcun aiuto sfama colonie feline della città, riuscendo con tanta fatica a gestire oltre 120 gatti, girando per tutta la notte in bicicletta sotto ogni tempo per sfamare tutti i gatti che l’aspettano con le pappe. Questa signora vive modestamente di pensione e anche per lei ci sarebbe bisogno di una persona che a Crema possa aiutarla. Giovanna e le volontarie le hanno già consegnato una grande fornitura di mangime, coperte e maglioni per le cucce e la seguiranno come possono. La sezione ringrazia la Coop Cremona che dona le raccolte di cibo a LEAL che riuscirà in questo modo ad aiutare anche un canile bisognosi in Sardegna. Mentre il canile di S. Giuliano ha ricevuto gli aiuti della sezione e ringrazia.

Le nostre amiche di LEAL Cremona non hanno un attimo di respiro ma sono felicissime perché riescono ad aiutare sempre più animali.

 Vi aspettiamo! 

LEAL Cremona
Giovanna Tarquinio
mob. 339 3840199
giovanna.tarquinio@libero.it


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
T A G , , , |
Lascia un commento

Eliminazione degli animali dai circhi? Siamo sicuri?

La Legge del Codice dello Spettacolo n.4652 è stata approvata dalla Camera dei Deputati. La decisione è stata accolta da molti con grande giubilo ma non è tutt’oro quello che riluce, vale quindi la pena di tornare sull’argomento per fare chiarezza.

Eliminazione_animali_circhiCome già detto in → altro articolo, nel testo approvato NON SI PARLA DI “ELIMINAZIONE” DELL’UTILIZZO DEGLI ANIMALI MA, BENSÌ, DI “GRADUALE SUPERAMENTO” DELL’UTILIZZO DEGLI ANIMALI NEGLI SPETTACOLI. Non solo non esiste il termine ELIMINAZIONE nel testo approvato, ma non esiste neppure un limite temporale che sveltisca tutto il procedimento.

L’ELIMINAZIONE dell’utilizzo degli animali negli spettacoli rappresenta un traguardo importante che esige accortezza nelle strategie che dovranno essere messe in atto, soprattutto per il benessere futuro degli animali finora usati e sfruttati. Di queste strategie non si fa cenno nel testo approvato.

LEAL sottolinea l’importanza di agire come prima cosa sul CONTENIMENTO DELLE NASCITE nei circhi, cosa che non è stata nemmeno ventilata. Non si parla neppure del DIVIETO DI ACQUISTARE altri animali. Importantissimo è anche dare un LIMITE TEMPORALE per evitare che passino anni inutilmente.

È vero che in sede di votazione sono stati bocciati sia gli emendamenti migliorativi, [Gagnarli (M5S), Nicchi e Bossa (Mdp), Pannarale e Brignone (Sinistra Italiana-Possibile)] che quelli peggiorativi [Borghesi (Lega Nord) e Murgia (Fratelli d’Italia)], ma DOBBIAMO RICORDARE che il testo inizialmente presentato da Franceschini, che chiedeva l’ELIMINAZIONE, era già stato alleggerito in Senato grazie all’emendamento proposto dalla senatrice Pd Rosa Maria Di Giorgi. Il testo è arrivato alla Camera blindato. Se fosse stato modificato avrebbe dovuto tornare indietro. Questo ci fa capire che i giochi erano praticamente fatti. Approvare oppure rimandare e perdere ancora tempo.

Adesso la palla passa al Governo in carica che dovrà normare e poiché siamo a fine legislatura, con le elezioni quasi alle porte, non è azzardato pensare che ci vorrà tempo prima di arrivare ad un risultato concreto.

Segnaliamo che i circensi, dietro sostegno dei simpatizzanti dell’uso degli animali nei circhi, chiedono un impegno a mettere in atto un rigoroso controllo scientifico sulle condizioni di vita degli animali nei circhi stessi e a valutare quali sarebbero le conseguenze negative di un allontanamento degli stessi dal circo. Mettiamo anche in guardia sul fatto che le associazioni dei circensi auspicano la nascita di un’anagrafe di luoghi funzionalmente attrezzati destinati allo svolgimento delle attività circensi, come se spazi meglio attrezzati potessero giustificare lo sfruttamento di questi animali e li ripagassero dei diritti loro negati. Diciamo pure che i circensi, invece che prepararsi ad eliminare i numeri con animali, sembrano studiare le tattiche giuste da mettere in atto per poter continuare indisturbati nel loro modo di fare spettacolo.

VIETATO ABBASSARE LA GUARDIA: continuiamo a chiedere l’abolizione dello sfruttamento degli animali nei circhi.

LEAL dal canto suo continua la sua campagna di sensibilizzazione contro lo sfruttamento degli animali nei circhi. La prima città che ha aderito è Napoli che in questi giorni sarà tappezzata da manifesti contro lo sfruttamento degli animali negli spettacoli. Seguiranno altre città a breve.

Vi invitiamo a leggere l’articolo → Un NO forte e chiaro da Napoli al circo con animali.

Riportiamo alcune informazioni che devono far riflettere. Tanto per capire cosa pensano i circensi sulla recente approvazione della legge che impedirebbe l’uso degli animali e per capire chi li sta sostenendo.

Manifestazione del mondo del circo in Piazza Montecitorio martedì 7 novembre. Sul → sito dell’ENC si legge: “Significativa anche la presenza dei parlamentari che hanno voluto sottolineare la loro sintonia con la battaglia che la gente del circo sta portando avanti. L’onorevole Paolo Russo oggi ha portato ai manifestanti la solidarietà di Forza Italia, così come hanno fatto Ignazio La Russa, Bruno Murgia e Fabio Rampelli di Fratelli d’Italia-An, Marco Di Stefano del Partito Democratico, Vincenzo Piso e il senatore Carlo Giovanardi”.

Dopo l’approvazione del codice dello Spettacolo, mercoledì 8 novembre: “ENC rileva che da parte del Parlamento è stato definitivamente sepolto, nonostante la soverchiante e ossessiva pressione animalista, il concetto di graduale eliminazione degli animali dagli spettacoli. Ben diversamente, infatti, si qualifica il principio di graduale superamento presente nel testo approvato, destinato a concretarsi, in forza della delega dal Governo ricevuta, sulla base di diverse valutazioni di sostanza, di scaturigini scientifiche, di risorse, di modi e di tempi. Oltre tutto valorizzato dall’accoglimento dell’ordine del giorno presentato dagli onorevoli Bruno Murgia e Fabio Rampelli, con l’adesione dell’onorevole Paolo Russo, che impegna il Governo a “promuovere un rigoroso confronto scientifico sulla attuale situazione degli animali nei circhi sotto il profilo delle condizioni di vita degli animali stessi e sui traumi conseguibili al loro possibile allontanamento dall’attività e dalle famiglie circensi”. Analogamente conforta l’accoglimento dell’ordine del giorno presentato dall’onorevole Murgia con l’adesione dell’onorevole Russo, che impegna il Governo “a definire, d’intesa con l’Anci, norme per l’istituzione di un’anagrafe dei luoghi destinati allo svolgimento delle attività circensi e dello spettacolo viaggiante contenente le ipotesi di allestimento di spazi a tal fine funzionalmente attrezzati, nonché per consentire il migliore e libero svolgimento dell’attività degli artisti di strada”.
→ Il circo: la posizione dell’ENC

9 novembre, il presidente del ENC rassegna le dimissioni: “… gli sforzi profusi, in condizione di inferiorità evidente e manifesta, sono serviti a rinviare, quasi miracolosamente, alla prossima legislatura, gli esiti finali del conflitto. Una nuova e decisiva guerra si delinea all’orizzonte… Confido che il Circo Italiano si renda, per la prima volta nella storia della Repubblica italiana, autorevole coprotagonista della imminente campagna elettorale in vista delle Elezioni Politiche Generali supportando e sostenendo i partiti che hanno condiviso la propria battaglia e auspico che esso si decida finalmente a crescere, a diventare adulto”.
→ Il circo: comunicazione del presidente ENC

Bruna Monami
Vicepresidente LEAL
Sezione di Arezzo
lealarezzo@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , |
1 commento

LEAL organizza una visita al rifugio con pranzo vegan

Domenica 26 novembre dalle ore 14.00 alle ore 20.00 a “Il Vecchio Faggio Onlus” Località Cascina Emilia 3 Castelmarte: in mezzo al verde e agli animali salvati dal mattatoio per trascorrere qualche ora in serenità con gli amici animali e umani.

Vecchio_Faggio_OnlusL’evento è organizzato da Ugo Bettio, LEAL Sezione Pavia, e grazie ai responsabili di questo angolo di pace si potrà visitare il rifugio e conoscere gli ospiti e le loro storie. Ci sarà modo di incontrare Rocco, un cinghiale di tutto rispetto, Claudia una maialina di quasi 400 kg… per passare ai cavalli, asini, oche, pecore, caprette, conigli e galline.

Il programma prevede un buffet vegano verso ora di cena ad un prezzo di euro 20,00 inclusa una quota che andrà ad aiutare questo rifugio tanto disponibile nel salvare animali. Nel pomeriggio ci saranno alcuni attivisti che parleranno del problema collegato al consumo di carne proponendo immagini video sullo sfruttamento animale. Interverranno, oltre ad Ugo Bettio, anche attivisti indipendenti: Alessandro Vettorato (insegnante), Gioia Barbaglia, Leonardo Rania.

 Vi aspettiamo in tanti, tutti per LORO! 

Info → pagina FB evento

LEAL Sezione Pavia
Ugo Bettio
mob. 366 4537449
barrygs1200@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
T A G , , , , , |
Lascia un commento

LEAL partecipa al primo festival sostenibile fruttariano italiano

Centro Culturale Shaolin di Milano in via Teglio, 11 (MM3 fermata Maciachini) il 17, 18 e 19 novembre 2017; l’evento è organizzato in collaborazione con l’unico ristorante vegan-fruttariano d’Italia e il Comitato Etico Fruttariano Italiano.

Festival_fruttariano_2017Vi aspettiamo al nostro tavolo informativo, una buona occasione per entrare in contatto con nuove forme di nutrizione ecosostenibili e salutistiche (per transizione dal veganismo al fruttarismo sia cotto che crudo) e per sperimentare nuovi orizzonti di gusto e la corretta alimentazione fisiologica per l’uomo rispettando il diritto alla vita di ogni specie animale.

Oltre degustazioni di cibo fruttariano, sia cotto sia raw, si avrà la possibilità di entrare in contatto direttamente con produttori di frutta, cosmetici, abbigliamento, accessori, energia elettrica green, riciclo. Inoltre, si potrà assistere a divertenti showcooking tenuti da chef fruttariani, ad incontri informativi e tavole rotonde con esperti del settore, medici, nutrizionisti, filosofi, scrittori, ricercatori, partecipare a dibattiti su temi etici ed economici e a performance artistiche e musicali di artisti noti e sensibili alle tematiche proposte.

Info info@fruttariano.org
mob. 345 1435920

→ www.fruttariano.org

→ www.veganfruttariano.it

→ Pagina FB evento


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Agenda, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , , |
1 commento

Vanità assassina: corteo contro le pellicce a Milano

Milano, sabato 11 novembre dalle ore 15.00 alle ore 18.00, ritrovo in Piazza Castello ore 14.30: LEAL sezione Pavia organizza il corteo contro la crudeltà delle pellicce con META Italia, EXTREME, FRONTE ANIMALISTA, AVI, META Milano e META Alessandria. Attivisti e cittadini contro la vanità assassina per spiegare che a noi umani non spetta di diritto, vogliono indossare la pelle di altri esseri senzienti.

FOTO CORTEO PELLICCE MILANOChi acquista pelli e pellicce è responsabile del massacro di migliaia di animali che ogni anno vengono uccisi e scuoiati anche vivi, spesso dopo una lunga prigionia di paura e sofferenza. Tra le vittime uccise da allevatori e cacciatori, oltre visoni e cincillà ci sono volpi e procioni, ma anche cani e gatti e così come conigli ed ermellini. Per fermare questo scempio dobbiamo smettere di acquistare ogni cosa abbia un inserto di pelo o pelle, una scelta cruelty free è possibile in ogni ambito della nostra vita!

 Vi aspettiamo a Milano! 

LEAL Sezione Pavia
Ugo Bettio
barrygs1200@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE LEAL informa, Proteste e Incontri, Sezioni |
T A G , , , , , |
Lascia un commento

Circo senza animali: è stato fatto un passo avanti ma ne restano molti altri da fare

La Legge del Codice dello Spettacolo n.4652 è stata approvata dalla Camera dei Deputati. Nel testo approvato non si parla di ELIMINAZIONE DEGLI ANIMALI DAL CIRCO ma di un “GRADUALE SUPERAMENTO” DEGLI SPETTACOLI IN CUI SONO USATI GLI ANIMALI.

LEAL_NO_CIRCO_manifesto_ridL’onorevole Chiara Gagnarli (M5S) che ha presentato un emendamento migliorativo ci chiarisce le sue richieste: “È stata approvata una revisione della disposizione nei settori delle attività circensi, e degli spettacoli viaggianti, finalizzata al superamento dell’utilizzo degli animali. Questa è la finalità, ma mancano le indicazioni specifiche su come procedere in tal senso. Sicuramente è stato fatto un grande passo avanti ma dobbiamo adesso proseguire con decisione. Tutto dovrà essere normato dal Governo in carica o dal prossimo, dopo le elezioni future. Nell’emendamento presentato chiedevo che fosse aggiunto un termine temporale all’uso degli animali per rendere più stringente la delega al Governo. Il limite temporale è necessario per programmare i passi successivi necessari per andare avanti. Se non mettiamo un limite temporale potremmo prolungare questa situazione per decenni. Ormai sappiamo che anche gli psicologi si sono espressi contro il valore educativo degli spettacoli in cui gli animali vengono piegati al volere degli uomini e quindi fare un passo avanti in questo senso è doveroso”.

E doveroso è continuare a lottare contro lo sfruttamento degli animali in ogni campo. A tal proposito LEAL, da sempre in prima fila contro l’uso degli animali nei circhi, ha iniziato una campagna di sensibilizzazione diretta ai Comuni Italiani. La prima città che ha aderito è Napoli che in questi giorni sarà tappezzata da manifesti contro lo sfruttamento degli animali negli spettacoli.

Vi invitiamo a leggere l’articolo → Un NO forte e chiaro da Napoli al circo con animali.

Speriamo che tanti altri Comuni si uniscano a questo cammino di civiltà. Con questa campagna si fa informazione sulle reali condizioni di vita degli animali che trascorrono la loro vita tra spostamenti e attendamenti temporanei, su quali sono i metodi di addestramento che vengono usati e su quelli che sono i diritti a loro negati. Si chiede ai Sindaci che vengano emesse regole più stringenti per l’attendamento dei circhi che esibiscono numeri eseguiti da animali. Per quanto riguarda la legge votata, LEAL si augura che non passino anni prima di mettere mano alle future norme necessarie per il vero e definitivo cambiamento. Dovranno essere prese decisioni riguardo le sistemazioni future per gli animali, e sulla cattiva consuetudine di far riprodurre gli animali che sono poi destinati agli scambi tra circhi. E non solo. Aspettiamo in tempi brevi le prossime decisioni in tal senso e non abbassiamo la guardia ma continueremo a vigilare e comunicare ai nostri sostenitori le decisioni prese.

A proposito del testo che è stato votato ricordiamo che il ministro Franceschini aveva chiesto che si eliminassero completamente gli animali dai circhi, ma le pressioni delle associazioni circensi hanno portato a una revisione del testo che è uscito dal Senato molto alleggerito e così è stato approvato. Gli altri emendamenti migliorativi presentati da Nicchi e Bossa (Mdp), Pannarale e Brignone (Sinistra Italiana-Possibile) sono stati respinti così come quelli peggiorativi presentati da Borghesi (Lega Nord) e Murgia (Fratelli d’Italia). Nessun emendamento è stato presentato da PD, Ap e Forza Italia.

Bruna Monami
Vicepresidente LEAL
Sezione di Arezzo
lealarezzo@gmail.com


LEAL_5x1000_animata_detBasta un clic:  FIRMA ORA LE NOSTRE PETIZIONI 
 
Il tuo 5×1000 a LEAL C.F. 80145210151


SEGUI LEAL VIA EMAIL Per non perdere nessuna notizia pubblicata sul sito leal.it ti invitiamo a lasciare il tuo indirizzo email al link seguente (attenzione: per aggiornamento del nostro database, l’invito a registrarsi è rivolto anche a chi è già iscritto alla nostra newsletter). Riceverai gratuitamente in anteprima nella tua casella di posta tutte le notizie pubblicate sul sito: → SEGUI LEAL VIA EMAIL ISCRIVITI ADESSO!


CATEGORIE Argomenti, LEAL informa, Proteste e Incontri |
T A G , , , , , |
2 commenti